Sistri, è legge la proroga delle sanzioni al 31 dicembre 2015

1004

La legge di conversione del disegno di legge Milleproroghe (D.L. n. 192/2014), del 27 febbraio 2015, n. 11, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2015, ha previsto la proroga di due mesi (dal primo febbraio 2015 al 1° aprile 2015) del termine iniziale dal quale applicare le sanzioni previste per l’omessa iscrizione al SISTRI e il mancato pagamento del contributo.
Soltanto a partire dal 1° di aprile 2015, dunque, i soggetti obbligati che omettono:
– l’iscrizione al SISTRI nei termini previsti;
– il pagamento, nei termini previsti, del contributo per l’iscrizione al sistema,
saranno puniti con una sanzione amministrativa pecuniaria da 2.600 a 15.500 € (sanzione aumentata da 15.500 a 93.000 euro nel caso di rifiuti pericolosi).
Proroga invece di un anno (31 dicembre 2015) del periodo in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi:
– alla responsabilità della gestione dei rifiuti;
– al catasto dei rifiuti;
– ai registri di carico e scarico;
– al trasporto dei rifiuti antecedenti alla disciplina relativa al SISTRI.

Per ulteriori approfondimenti e/o consulenze specifiche ci si può rivolgere allo Studio  Terminus Srl – Elaborazione Dati Contabili e Servizi Caf ai seguenti indirizzi:
-CAMPOBASSO, via Duca d’Aosta 3/A, Tel. e Fax 0874/98926
– TERMOLI, via Asia 3/A, tel. 0875/81419
[email protected]

Commenti Facebook