CISL Molise: concordi con il discorso di Mattarella, dobbiamo scommettere sull’Italia

349

Grazie al nostro Presidente Sergio Mattarella per il discorso di fine anno di grande profilo istituzionale, di umanità e speranza, senza nasconde problemi, dobbiamo scommettere sull’Italia che ha forza, spirito, passione, fiducia e cultura per ripartire. Il discorso del Presidente della Repubblica – precisa Antonio D’Alessandro della CISL Molise – combacia con il tracciato della CISL. L’appello alla coesione sociale ed alla responsabilità per dare un futuro ai nostri giovani, affrontando il grave divario Nord- Sud, le tantissime crisi aziendali aperte, la sicurezza nei luoghi di lavoro, i problemi degli anziani, centralità della famiglia, i ripetuti richiami alla cultura come grande propulsore di qualità della vita, la necessità di uno sviluppo rispettoso dell’ambiente. Lavorare tutti insieme per consegnare un Paese migliore ai nostri figli è un compito impegnativo, ma è un compito alla nostra portata. L’importante è che ciascuno di noi, nell’ambito del proprio ruolo e della propria competenza si impegni in questa direzione e non perda di vista questa finalità. Un discorso capace di cogliere gli elementi di positività nella realtà del nostro Paese e le ragioni per stare uniti al di là delle contrapposizioni politiche e per guardare con ottimismo, nonostante tutto, al domani. È quanto dovrebbe saper fare la politica – precisa Antonio D’Alessandro -, in Italia troppo spesso avvelenata dallo scontro fra fazioni e dal linguaggio dell’odio e del disfattismo, la politica ha il dovere ora di dare risposte vere ai tanti problemi degli italiani, con obiettivi e scelte concrete condivise con le parti sociali. Una strada che il Presidente Mattarella ha indicato con grande lungimiranza, richiamando tutti ad un senso di responsabilità comune.

Commenti Facebook