Al via la “Prima Carovana di Viandando” in Basso Molise

613

VENERDI’ PRIMO MAGGIO 2015, con partenza a Larino alle ore 9,00 da Piazza Monumento, prenderà il via la “Prima Carovana di Viandando”. La carovana vedrà la partecipazione di cicloamatori di Larino e dei soci “Vespa club”, “Pig Rider’s Motoclub” e “Club Fiat 500” di Larino. Il percorso della Carovana sarà:  LARINO, PALATA, ACQUAVIVA COLLECROCI, GUARDIALFIERA e ritorno a LARINO. L’iniziativa è stata organizzata dal Presidio di LIBERA Larino nell’ambito del progetto “Migranti e Migrati” dell’Associazione VIANDANDO per sensibilizzare le popolazioni sulle problematiche riferite ai temi della migrazione, dell’accoglienza e a tutto ciò che essa comporta.
Il 28 marzo scorso, dal Molise, dall’Istituto omnicomprensivo “Carriero” di Campomarino, si è dato inizio alla raccolta di “#12000km in bici” – ma non solo – con la partenza di Gaia Ferrara dell’Associazione viandando che tuttora sta attraversando le regioni italiane. Ai chilometri che percorre Gaia verranno sommati i chilometri percorsi con iniziative analoghe nelle diverse regioni. Sul sito di Viandando tutte le notizie sul progetto in corso.
“Migranti e Migrati” è la campagna di Viandando che affronta uno dei temi più sentiti ed attuali nel nostro paese. Punta ad avvicinare l’universo dei migranti a quello delle comunità che li accolgono, contribuendo alla formazione del tessuto sociale tramite un’azione sostenuta da cinque pilastri: Memoria, Denuncia, Informazione e Cultura, Responsabilità, Partecipazione alla costruzione del futuro. Articolato in 6 progetti “Migranti e Migrati” nasce per promuovere l’informazione e la conoscenza, facilitare il confronto ed il dibattito costruttivo, aumentare la consapevolezza riguardo al fenomeno della migrazione: puntiamo alla presa di posizione, ripartendo dalla dignità e dai diritti delle persone che del fenomeno sono protagoniste (quindi noi tutti), per formulare istanze da sottoporre ai governanti.”
Si ringraziano i Comuni, le Pro Loco, le Associazioni, i club e cittadini che hanno consentito l’organizzazione dell’iniziativa.

Commenti Facebook