Tumori della tiroide e altre malattie endocrine, temi del convegno alla Fondazione Giovanni Paolo II

688

Sei milioni di italiani soffrono di una malattia della tiroide. Negli ultimi 20 anni i casi di tumore sono aumentati di oltre il 200%, le malattie autoimmuni (come la tiroidite di Hashimoto) sono triplicate. Le donne soffrono di disturbi tiroidei da 5 a 8 volte più degli uomini.  Gli screening ecografici effettuati negli anni scorsi rilevano che il 30 al 50% delle persone esaminate presenta noduli. Sono più frequenti nel sesso femminile e nelle aree con deficit di iodio, anche se di grado lieve, come molte regioni dell’Italia. L’assoluta maggioranza dei noduli tiroidei è benigna e solo il 5% rappresenta un tumore.I noduli tiroidei sono nella grande maggioranza dei casi benigni, ma impongono al medico l’obbligo di escludere la presenza di una neoplasia maligna, che è la più frequente tra i tumori del sistema endocrino e costituisce circa l’1% di tutti i tumori. Fortunatamente nella grande maggioranza dei casi i tumori della Tiroide sono scarsamente aggressivi e facilmente curabili, tanto che si può parlare di completa guarigione in quasi il 95 per cento dei pazienti.Dei tumori della tiroide e di altre malattie endocrine si parlerà nel corso del convegno, accreditato ECM, “Le patologie endocrino-metaboliche – approccio clinico-chirurgico e nuovi orizzonti terapeutici” in programma venerdì 26 giugno 2015 dalle ore 9.00 presso la Fondazione di Ricerca e Cura “Giovanni Paolo II” di Campobasso.Si parlerà anche di altre patologie tumorali endocrine come l’iperparatiroidismo che colpisce le paratiroidi e può creare disturbi come calcoli renali, osteoporosi e dolori ossei muscolari.  Una sessione sarà dedicata all’obesità, patologia in crescente aumento soprattutto in Molise dove si registra il più alto tasso di incidenza a livello nazionale in proporzione al numero di abitanti.Interverranno, tra gli altri, il Direttore Generale dott. Mario Zappia e il Direttore Scientifico Prof. Giovanni Scambia (si allega programma).I Presidenti del Corso sono il Prof. Rocco BELLANTONE, Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il Prof. Alfredo PONTECORVI, Direttore dell’ U.O.C. di Endocrinologia del Policlinico “Gemelli” di Roma, il Prof. Maurizio GASPERI, professore di Endocrinologia all’Università del Molise, il Prof. Fabio PACELLI, Direttore del Dipartimento di Oncologia della FondazioneCoordinatori del Corso sono il Dott. Pietro PRINCI, Chirurgo endocrino presso la Fondazione “Giovanni Paolo II” e il Dott. Fabio ROTONDI. Direttore dell’U.O.C. di Chirurgia Generale ed Oncologia della Fondazione. All’evento sono stati assegnati 6,6 crediti ECM per le seguenti categorie: Medico chirurgo, Infermiere, Tecnico Sanitario di Radiologie Medica, Dietisti, Logopedisti, Biologi, Tecnici di Audiologia e Foniatria, Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico, Fisioterapisti.  L’iscrizione è gratuita ed avverrà mediante l’invio della scheda di iscrizione allegata alla brochure, via fax al numero: 0874.312730 o via mail all’indirizzo: [email protected]

Commenti Facebook