Torna il mercato di Campagna Amica della Coldiretti a Campobasso

403

Da giovedì, 3 ottobre, a Campobasso in Piazza Vittorio Emanuele II, antistante il Municipio, dalle ore 9,00 ritorna l’appuntamento settimanale con il “MERCATO DI CAMPAGNA AMICA” di Coldiretti Molise, in collaborazione con la Camera di Commercio Provinciale e con la disponibilità dell’Amministrazione Comunale di Campobasso e della sua Polizia Municipale, che hanno reso possibile l’evento. L’iniziativa è un’occasione preziosa per i consumatori, per avere il giusto rapporto qualità/prezzo, potendo interagire direttamente con gli agricoltori-produttori.  

L’evento, che, oltre alla promozione e valorizzazione delle produzioni agricole molisane, rappresenta un importante momento di animazione ed attrazione per il centro cittadino, è una mostra-mercato, svolta esclusivamente da imprenditori agricoli, autorizzati ai sensi del D.lgs n. 228 del 2001 e successive integrazioni, che proporranno solo prodotti provenienti dalle loro aziende agricole, ubicate in regione Molise, ed interagiranno con i cittadini, informandoli sulle produzioni tipiche e tradizionali del Molise, indicandone metodi e tecniche di produzione.
“L’appuntamento con il MERCATO DI CAMPAGNA AMICA – osserva Vittorio Sallustio, presidente di Coldiretti Molise – assume un’importanza maggiore, anche in considerazione dell’attenzione massima che i consumatori mettono nelle scelte alimentari. Per effetto della crisi, secondo una nostra indagine, il 68 per cento degli italiani ha tagliato i pasti fuori casa nei ristoranti, al bar, in trattoria o in pizzeria, mentre il 60 per cento ha anche ridotto le spese per l’intrattenimento. Un esempio emblematico è rappresentato dal fatto che, per la prima volta dal loro arrivo in Italia, si è addirittura ridotta la spesa degli italiani per l’acquisto di insalate pronte fresche e confezionate (IV gamma), che in precedenza avevano avuto tassi di crescita a due cifre. Per questi prodotti si è verificato un crollo record della spesa del 7,5 per cento, nei primi otto mesi dell’anno, rispetto allo stesso periodo del 2012, secondo l’Ismea. Gli italiani adesso preferiscono passare più tempo in cucina, a prepararsi da mangiare ed anche a lavare e tagliare l’insalata.”
“Coldiretti e le imprese che rappresenta – sottolinea Roberto Scano, direttore di Coldiretti Molise – hanno grande attenzione al consumatore, e gli interessi di cittadini ed agricoltori sono coincidenti, sia per quanto riguarda la trasparenza e la semplificazione nelle filiere agroalimentari, sia per quanto riguarda il contenimento di alcuni costi di base, come nel caso dell’annunciato taglio delle bollette da parte dell’Autorità per l’energia. L’annunciata decisione di ridurre del 3% i prezzi di tutela del gas naturale e dello 0,8% quelli dell’energia elettrica, nel prossimo trimestre ottobre-dicembre 2013, ridurrà i costi del riscaldamento e quelli dell’illuminazione, che sono una voce importante del budget degli italiani, ma anche delle imprese attive nell’agroalimentare.”

Commenti Facebook