“Legalità Bene Comune”: incontro con Arcangela Galluzzo, presidente dell’Associazione “Merito e legalità”

783

È fissato per venerdì 15 aprile alle 10,30 presso l’auditorium dell’Istituto Comprensivo Petrone di Campobasso, un altro evento che rientra nel progetto “Legalità Bene Comune” siglato tra il Comune di Campobasso e la scuola di legalità don Peppe Diana, fondata dal professor Vincenzo Musacchio. All’incontro interverrà Arcangela Galluzzo, presidente dell’Associazione “Merito e legalità”, e della “Fondazione Vassallo” costituita in ricordo di Angelo Vassallo sindaco di Pollica (in provincia di Salerno), meglio conosciuto come il ‘sindaco pescatore’ e ucciso in un attentato di matrice camorristica nel 2010, anno in cui si era ricandidato per indossare ancora la fascia tricolore e che lo ha visto rieletto col 100% dei voti.
Saranno, ancora una volta, i giovani studenti, attraverso le loro domande, i protagonisti dell’appuntamento in programma domani, al quale parteciperanno, oltre ad Arcangela Galluzzo, l’assessore alla Cultura Emma de Capoa e il professor Vincenzo Musacchio.
“Un evento importante quello di venerdì 15 perché – spiega l’assessore Emma de Capoa – accanto al tema centrale, la legalità, si parlerà anche di merito per l’accesso alle carriere nella Pubblica amministrazione. Merito che spesso finisce per essere sovrastato dal clientelismo, piaga che in Italia non è stata ancora sconfitta, anzi negli anni è diventata prassi consolidata. Competenza e merito dovrebbero essere invece il motore propulsore della nostra Italia e soprattutto delle aree meridionali. Ed è proprio per ripristinare quel senso di legalità che uomini e donne hanno messo a repentaglio la loro vita, molti l’hanno anche persa, per difendere importanti valori a cui i cittadini non dovrebbero mai rinunciare perché chiunque accetta il compromesso diventa connivente di un sistema che va invece denunciato. Il nostro obiettivo dunque – conclude l’assessore alla Cultura Emma de Capoa – è quello di sensibilizzare gli studenti su una tematica delicatissima. Vogliamo che passi il messaggio di legalità. Il futuro è nelle mani dei ragazzi e la valorizzazione del merito e della competenza dovrà avere un ruolo prioritario nella loro vita. Solo così saranno persone libere. Il nostro compito, il compito di noi amministratori, è quello di promuovere la legalità attraverso iniziative come questa e diffondendo le parole e l’esempio di chi ha sacrificato la vita per dare a questo Paese un futuro migliore basato sull’onestà e la trasparenza”.

Commenti Facebook