In fase di recapito gli avvisi di pagamento in acconto per la TARI anno 2020

287

L’Amministrazione Comunale di Campobasso, rende noto che sono in via di recapito ai cittadini gli avvisi di pagamento in acconto per la TARI anno 2020.

Ai sensi delle delibere dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (ARERA) nn.443/2019/R/RIF e 444/2019/R/RIF del 31/10/2019, dell’art. 13 comma 15 ter del Decreto Legge 06.12.2011 n. 201, della Delibera di Giunta Comunale n. 161 del 11.08.2020 e del vigente regolamento TARI approvato con delibera di Consiglio Comunale n° 16 del 03/09/2014 e s.mi., la Tari 2020 sarà riscossa con le seguenti modalità:

  1. un acconto pari al 65% dell’importo calcolato con riferimento ai dati dichiarati e/o accertati ai fini della tassa rifiuti per l’anno corrente, con applicazione delle tariffe approvate per l’anno 2019 dal Consiglio Comunale con delibera n. 10 del 23.03.2019, maggiorato del 5% a titolo di Tributo Provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell’ambiente, come previsto dall’art. 1 comma 666 della L. 147/2013;

Le scadenze dell’acconto sono:

  • Rata unica e prima rata 30/09/2020;
  • Seconda rata 31/10/2020
  1. una rata a saldo della tassa dovuta per l’intero anno, che sarà richiesta con ulteriore invito al pagamento inviato ai contribuenti dopo l’approvazione delle tariffe definitive per l’anno 2020 e con conguaglio su quanto già versato.

La scadenza della rata a saldo è:

  • 31/01/2021

Il documento di conguaglio verrà emesso al netto di quanto versato in acconto e contabilizzato dal sistema informativo dell’Ente alla data di emissione dello stesso. Pertanto, in caso di pagamento degli acconti oltre i termini di scadenza della seconda rata, i relativi versamenti potrebbero non essere presi in considerazione nell’elaborazione del saldo, con onere del contribuente di chiedere un ricalcolo successivo per la corretta quantificazione della tassa residua da versare.

Nel caso in cui l’avviso di pagamento fosse recapitato oltre i termini di scadenza, il pagamento potrà essere effettuato entro i dieci giorni successivi alla ricezione.

Ai soggetti titolari di utenze non domestiche che hanno subito la sospensione delle attività a seguito dell’emergenza COVID 19 come disposta dai vari DPCM, individuati d’ufficio sulla basedei codici ATECO dichiarati in Anagrafe Tributaria, non sarà recapitato l’avviso di pagamento TARI 2020 in acconto e gli stessi saranno tenuti ad effettuare il versamento, al netto della riduzione che sarà riconosciuta per la sospensione dell’attività, direttamente con il documento di saldo.

A partire dall’anno 2020, ai sensi dell’art. 58 del DL 124/2019, le utenze TARI relative a studi professionali, come individuate sulla base dei codici ATECO categoria M (Attività professionali, scientifiche e tecniche) e categoria Q (limitatamente agli studi medici 86.2) sono state riclassificate d’ufficio dalla categoria TARI “uffici, agenzie e studi professionali” alla categoria “banche, istituti di credito e studi professionali.

I contribuenti potranno richiedere agevolazioni e sgravi previsti dal vigente regolamento TARI, dopo il ricevimento dell’avviso di pagamento, presentando la relativa istanza, corredata dalla documentazione necessaria.

Gli sgravi saranno disposti direttamente nel documento a saldo, senza previsione di un ricalcolo intermedio del dovuto in acconto.

A causa dell’emergenza COVID19 sono stabilite le seguenti modalità di presentazione di dichiarazioni o istanze ai fini TARI:

  1. modalità informatica attraverso il sistema “LINKmate” – sportello telematico per il cittadino raggiungibile comodamente dalla sezione “Aree Tematiche”–>“Tributi e Tasse” –> “L’ufficio Tributi a portata di click” sul sito www.comune.campobasso.it

L’accesso al sistema avviene dopo la registrazione del contribuente e ricevimento delle password personali di accesso.

Il sistema permette il dialogo diretto tra l’ufficio e il contribuente, senza doversi recare fisicamente agli sportelli, attraverso la sezione “Bacheca” con la quale possono essere scambiati messaggi ed informazioni (N.B. indicare come ufficio destinatario: UFFICIO TASSA RIFIUTI e tipo messaggio: “TARI”).

Qualora si volesse optare per la ricezione in formato elettronico degli inviti TARI (mediante mail e su LINKmate) occorre seguire le indicazioni fornite in fase di accesso.

I modelli di dichiarazione e per la presentazione delle istanze sono scaricabili dalla sezione “Documentazione Scaricabile” e, una volta compilati e sottoscritti, possono essere inviati in formato PDF tramite la funzione “Trasmissione Documenti” (N.B. Accompagnare la trasmissione dei documenti con un messaggio in bacheca che indichi il tipo di richiesta o pratica che si intende presentare);

  1. modalità informatica mediante download dei modelli di dichiarazione/istanza dalla sezione “Aree Tematiche”, andando su “Tributi e Tasse” e poi su “Tassa rifiuti 2020” del sito internet dell’Ente e successiva spedizione all’indirizzo [email protected] e [email protected];
  1. modalità cartacea mediante download dei modelli di dichiarazione/istanza sempre dalla sezione “Aree Tematiche”, “Tributi e Tasse”, “Tassa rifiuti 2020” del sito internet dell’Ente e successiva consegna all’ufficio protocollo;
  1. modalità cartacea mediante ritiro dei modelli presso l’URP del Comune di Campobasso e consegna all’ufficio protocollo;
  1. in via residuale il contribuente potrà richiedere a mezzo mail o telefono un appuntamento presso il Settore Tributi per presentare la dichiarazione o l’istanza.

Per contatti: Ufficio Tributi – Piazza Cuoco 22, 86100 Campobasso

Tel. 0874 4051, Fax 0874 317238, e-mail: [email protected][email protected]

Tutte le informazioni sul servizio di raccolta svolto dalla SEA s.p.a. Servizi e Ambiente per conto del Comune di Campobasso e sui risultati ambientali ottenuti sono consultabili nel PORTALE TRASPARENZA GESTIONE RIFIUTI accessibile dalla Home page del sito istituzionale dell’Ente www.comune.campobasso.it.

Commenti Facebook