Corecom/controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche gestite tramite “ConciliaWeb”

127

Dal 23 luglio prossimo, come previsto dall’art. 4 del nuovo “Regolamento sulle procedure di risoluzione delle controversie tra utenti e operatori di comunicazioni elettroniche”, le procedure di risoluzione delle controversie dinnanzi ai Comitato Regionale per le Comunicazioni del Molise (CORECOM) saranno gestite unicamente tramite la piattaforma informatica denominata “ConciliaWeb”, disponibile nella pagina web https://conciliaweb.agcom.it o tramite un apposito link sul sito internet istituzionale del Co.Re.Com, www.corecommolise.it.
L’utente interessato a presentare un‘istanza per il tentativo obbligatorio di conciliazione (formulario UG), per la definizione della controversia (formulario GU14) o per l’adozione di provvedimento temporaneo (formulario GU5) al Corecom, dunque, potrà comodamente accedere alla piattaforma tramite le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette a cittadini e imprese di accedere, attraverso il rilascio di specifiche credenziali quali nome utente e possword, ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica) o mediante la creazione di un account.
Per i cittadini che non saranno nelle condizioni di accedere dalla propria abitazione o da altro strumento informatico in loro disponibilità alla piattaforma telematica, il Corecom Molise metterà a disposizione un apposito PC, con collegamento ad internet, per poter usufruire del nuovo servizio.
Ne consegue che dal 23 luglio non sarà più possibile inviare le istanze tramite e-mail, PEC, fax, raccomandata o consegna a mano.
“La nuova piattaforma informatica –ha commentato il Presidente del Co.Re.Com Molise, Andrea Latessa- consentirà agli utenti di poter presentare un’istanza al Comitato Regionale per le Comunicazioni al fine di dirimere una controversia con gli operatori telefonici, direttamente dal proprio computer di casa o da un mezzo informatico portatile evitando così di doversi spostare personalmente o di dover utilizzare mezzi di consegna a pagamento e/o informatici più farraginosi. La piattaforma consentirà poi allo stesso Corecom di poter tenere informato costantemente sia l’istante sia il convenuto di ogni progresso della controversia che li riguarda”. “Un’ulteriore positività –ha aggiunto la Direttrice del Co.Re.Com Angela Aufiero- va riscontrata nella possibilità data agli uffici del Co.Re.Com di velocizzare le procedure e di dematerializzare gli archivi con minori aggravi di costi per l’Amministrazione pubblica nel pieno rispetto dei principi e delle finalità del nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale”.
La piattaforma, che sarà in funzione dal 23 luglio in tutte le regioni, è stata voluta e messa a punto dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGICOM) che per promuoverne la conoscenza e quindi incentivarne l’utilizzo ha anche ideato un spot trasmesso su alcune reti televisive e che sarà possibile vedere anche sul sito internet del Corecom Molise www.corecommolise.it.

Commenti Facebook