Campobasso/ “My Story 2018”, il progetto che dà voce ai ragazzi dislessici

185

Riceviamo e pubblichiamo

La sezione AID di Campobasso organizza venerdì 18 maggio 2018 “My Story: testimonianze di giovani con DSA”, un evento gratuito per dare voce ai ragazzi con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). L’appuntamento aperto al pubblico si terrà dalle 16 alle 17.30, presso l’Istituto Comprensivo Statale “Iginio Petrone” Via Vittorio Alfieri 80, Campobasso.
“My Story” vede protagonista un team del gruppo giovani AID composto da Testimonial Senior (con maggiore esperienza) e Testimonial Junior, che gira l’Italia per condividere le loro esperienze e riflessioni sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Le storie individuali, raccontate in prima persona dai ragazzi dislessici, costituiscono uno stimolo positivo per tutti i ragazzi DSA, in particolar modo per quei giovani che hanno appena scoperto di avere un disturbo specifico dell’apprendimento. Storie di vissuto rivolte a chi sta costruendo la propria identità e a chi non ha ancora acquisito piena consapevolezza dei DSA. Tra i protagonisti della giornata, Victoria Aiello e Giorgia Martire, che daranno voce ai ragazzi con DSA, offrendo stimoli positivi, per sviluppare consapevolezza e far comprendere cosa significa essere dislessici. L’evento è ad ingresso gratuito, ma i posti sono limitati. È richiesta l’iscrizione online al link
: https://campobasso.aiditalia.org/it/news-ed-eventi/my-story-molise-2018
L’Associazione Italiana Dislessia, nasce con la volontà di fare crescere la consapevolezza e la sensibilità verso il disturbo della dislessia evolutiva, che in Italia si stima colpisca circa 1.900.000 persone. L’Associazione conta oltre 18.000 soci e 98 sezioni attive distribuite su tutto il territorio nazionale. AID lavora per approfondire la conoscenza dei DSA e promuovere la ricerca, accrescere gli strumenti e migliorare le metodologie nella scuola, affrontare e risolvere le problematiche sociali legate ai DSA. L’Associazione, senza fini di lucro, è aperta ai genitori e familiari di bambini dislessici, ai dislessici adulti, agli insegnanti e ai tecnici (logopedisti, psicologi, medici).
Per maggiori informazioni: Ufficio Stampa AID LIFE Anna Morabito.

Commenti Facebook