Campobasso/ misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare, altro caso di stalking

147

Nella serata del 21 aprile, il personale della Squadra Mobile di Campobasso ha dato esecuzione alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alla persona offesa, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Campobasso su richiesta della Procura della Repubblica.


La misura è stata applicata ad un soggetto gravemente indiziato del reato di stalking. In particolare le indagini, espletate dalla Squadra Mobile di Campobasso e coordinate dalla Procura, hanno portato ad accertare che l’indagato aveva indotto nella moglie uno stato di soggezione e paura. Sembra che la condotta aggressiva e prevaricatrice – evidentemente latente – si sia manifestata con maggiore evidenza quando la donna aveva manifestato la volontà di riprendere a lavorare, da tanto erano scaturite ingiurie ed aggressioni fisiche fino al punto di impedire alla donna di fare rientro presso la casa coniugale, ove vivevano i figli minori, così impedendole di vedere i figli e costringendola a dormire in macchina.


La vicenda rappresenta una tipologia delittuosa sempre più frequente negli ultimi anni ed il cui contrasto capillare – tra gli obiettivi della Procura – è doveroso e necessario anche al fine di prevenire più gravi reati.

Commenti Facebook