Campobasso/ La Soa scende in campo, due iniziative di protesta sulla sanità

143

Riceviamo e pubblichiamo

Non si fermano le proteste sulla sanità nel fine settimana. Due iniziative:

Il processo di lotta sul territorio,  sul diritto alla salute e per una sanità pubblica procede senza sosta compresa la protesta contro la gestione vergognosa dell’emergenza Covid in Molise visti i numeri preoccupanti e il disagio denunciato pubblicamente da molte persone e famiglie che non si sentono tutelate ,ed é sotto gli occhi di tutti.

Oggi pomeriggio venerdì  6 Novembre 2020 il Soa Sindacato Operai Autorganizzati aderisce al presidio di protesta che si terrà in piazza Municipio a Campobasso alle ore 16 e 30 dove saranno presenti i movimenti e le associazioni che condividono il nostro percorso di lotta;

Invece domani pomeriggio 7 Novembre 2020 la protesta si sposterà sulla rete dove siamo promotori insieme all’aggregazione di liberi cittadini  con l’adesione spontanea di tante persone che sono stanche e pronte a una denuncia pubblica collettiva; l’iniziativa popolare  consiste nel spedire una mail di denuncia in contemporanea dalle ore 16 alle 17 al presidente del consiglio Conte, con il seguente testo, da copiare e incollare:

Da cittadino della regione Molise chiedo l’immediata revoca alla nomina del presidente di regione Donato Toma di commissario straordinario all’emergenza, chiedo l’immediata revoca alla nomina di soggetto attuatore per le terapie intensive dedicate del Direttore Generale Asrem Oreste Florenzano, chiedo l’immediata revoca della nomina di Commissario ad acta del dott. Angelo Giustini, chiedo l’immediata revoca della nomina di sub Commissario ad acta della dott.ssa Ida Grossi. La disastrosa situazione sanitaria regionale è ormai diventata insostenibile, una gestione dell’emergenza fallimentare. I gridi d’allarme provengono da tutte le categorie coinvolte, i medici, il personale sanitario, i pazienti Covid, quelli oncologici, i diabetici e da tutti coloro che ogni giorno rinunciano alle cure ordinarie sebbene queste siano garantite dall’art 32 della Costituzione. Chiediamo dignità e rispetto. 

Soa -Sindacato Operai Autorganizzati 

Commenti Facebook