Bojano/I Carabinieri chiudono un circolo privato. Non rispetta le norme Covid

180

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Compagnia di Bojano, hanno proceduto a sanzionare il gestore di un circolo privato insistente nella cittadina matesina.

Alle ore 22.30, i militari notano dall’esterno del circolo la presenza di un esiguo numero di astanti e decidono di effettuare il controllo. All’intero il presidente del circolo era intento a somministrare bevande alcoliche, convinto di poterlo fare ai soli presenti, tutti associati.

I Carabinieri intervenuti gli fanno però notare che in ossequio al DPCM del 24 ottobre scorso è stata disposta la sospensione delle attività dei centri culturali, centri sociali e ricreativi, elevando poi sanzione amministrativa prevista per tale violazione.

In particolare essendo sospese le attività all’interno dei circoli, anche le somministrazioni al loro interno, essendo un’attività in deroga, non è consentita. Questo perché la somministrazione ai soci, diversamente da quella pubblica che avviene tramite licenza, viene concessa in deroga. Quindi i circoli con il bar sociale e circoli enogastronomici devono rimanere chiusi.

Sempre in tema di norme Covid, nel pomeriggio di venerdì, un altro equipaggio della medesima Aliquota Radiomobile è intervento, su richiesta del direttore, all’Ufficio Postale Centrale della cittadina matesina, ove una donna non residente, in evidente stato di alterazione psicofisica conseguente all’assunzione smodata di alcolici, arrecava disturbo alla gente in coda.

All’arrivo della pattuglia la donna è stata invitare ad uscire dall’ufficio, le è stata consegnata una mascherina monouso della quale era sprovvista, che ha regolarmente indossato.

Per il comportamento tenuto è stata deferita all’Autorità Giudiziaria di Campobasso, cui risponderà del reato contravvenzionale di Ubriachezza (Art. 688 c.p.) e nel contempo sanzionata per non aver indossato la mascherina come previsto dalla normativa vigente.

Nel corso dei servizi notturni, invece, nel centro cittadino in zona cattedrale, la notte di sabato è stato sorpreso un giovane residente in possesso di sostanza stupefacente del tipo marijuana, in piccola quantità che lo stesso ha asserito detenere per uso personale, motivo per il quale è stato segnalato all’Autorità Prefettizia ex art. 75 D.P.R. 309/90 e lo stupefacente sequestrato. I controlli in quell’area sono stati intensificati alla luce di recenti segnalazioni giunte alla Centrale Operativa di Via Croce.

Commenti Facebook