Arrestato 41enne per resistenza, minacce e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale

943

Nella mattinata di ieri 22 dicembre, i militari dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, inviati dalla Centrale Operativa presso il “Bar del Tribunale” in questa Piazza Vittorio Emanuele, hanno tratto in arresto P.S. del ’74, per resistenza, minacce e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale. Il predetto, in stato di forte alterazione psicofisica determinata dall’assunzione di sostanze alcoliche, aveva sferrato, senza alcun motivo apparente, un pugno ad uno straniero, davanti a molti testimoni. I carabinieri intervenuti, fermato l’aggressore, al momento sprovvisto di documenti, lo invitavano a salire a bordo dell’autovettura di servizio per condurlo in caserma per i necessari accertamenti ma, P.S., si divincolava opponendo più volte resistenza. Una volta entrato nell’autovettura militare, continuava ad inveire contro gli operanti e giunti presso la Caserma di Via Mazzini tentava nuovamente di opporre resistenza spingendo, strattonando e scalciando contro i militari, fintanto da causare delle contusioni ad uno di loro dopo averlo spintonato contro il portone dell’edificio.
Il fermato, che già era destinatario della misura di prevenzione della sorveglianza speciale, è stato tratto in arresto e, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa di giudizio.
Ancora una volta, la tempestiva reazione delle pattuglie dell’Arma che, proprio in questo periodo di festività natalizie, sono state raddoppiate sul territorio del Capoluogo molisano, ha permesso che la situazione non degenerasse ulteriormente in fatti più gravi garantendo così l’incolumità dei molti cittadini e dei giornalisti presenti sul posto.

Commenti Facebook