All’UniMol la Summer Camp: percorsi sensoriali nella lettura e nella scrittura della lingua prima

173

Estate piena, caldo, vacanze, studio, formazione. Questa la tipicità della Summer Camp percorsi sensoriali nella lettura e nella scrittura della lingua prima.
35 i docenti in ruolo della scuola primaria provenienti da tutta Italia che hanno deciso e scelto di aderire alla proposta di formazione promossa da UniMol con il Dipartimento di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione (SUSeF) e col supporto finanziario dell’INPS (il corso è stato selezionato a livello nazionale ed è uno dei 13 corsi finanziati dall’Ente).

Dall’8 al 12 luglio dunque, 30 le ore complessive – divise tra lezioni frontali e attività laboratoriali – diversi i professori del Dipartimento SUSeF coinvolti, si dipanerà la Summer Camp “percorsi sensoriali nella lettura e nella scrittura della lingua prima”. Un percorso di approfondimento delle pratiche fondamentali della scuola primaria deputate alla costruzione delle abilità comunicative (leggere, scrivere, parlare, ascoltare) mediante l’appropriazione del codice linguistico di base (lingua prima).

L’approccio privilegiato dal corso è definito ‘sensoriale’ perché nelle riflessioni teoriche proposte ai partecipanti e nelle pratiche laboratoriali che verranno realizzate verrà dato il massimo rilievo all’irrinunciabile radicamento nel corpo: recupero della manualità per la scrittura e della voce per la lettura. Ogni partecipante riceverà all’arrivo un diario di bordo per annotare il percorso di scoperta che verrà conducendo durante il corso.
Alla fine del corso, tra le numerose altre, il docente avrà acquisito ulteriori e nuove competenze metodologiche utili alla promozione e riflessione sulla struttura e sul funzionamento della lingua.

Accanto all’attività didattica, pensata e diretta dalla prof.ssa Giuliana Fiorentino, Ordinaria di Linguistica Generale dell’UniMol, viene proposto ai partecipanti un ricco programma socio-storico-culturale e paesaggistico che prevede la visita di borghi e aree naturalistiche del Molise abbinate a percorsi sensoriali nell’enogastronomia locale (riserva di Guardiaregia, sito archeologico di Altilia, centro storico di Campobasso, degustazione di formaggi, birre artigianali, vini, tartufi).

Tra i docenti del corso di spiccata rilevanza e d’eccezione la presenza del noto storico della lingua italiana, nonché Presidente onorario della Crusca e autore di molteplici studi sulla lingua e la didattica della lingua italiana, professor Francesco Sabatini che interverrà mercoledì 10 luglio, alle ore 9.00, nell’aula P intitolata ad Euclide – II Edificio Polifunzionale, via Francesco De Sanctis, Campobasso, con una lezione dal tema Serve la grammatica per capire un testo?

Commenti Facebook