Convalidato fermo per il 17enne albanese, la Polizia indaga anche su minacce rivolte al legale

815

E’ stato convalidato dal Tribunale dei minori di Campobasso il fermo a carico del minore di origine albanese ma residente a Campomarino accusato di tentato omicidio premeditato e porto abusivo di arma. Il diciassettenne, assistito da un altro legale, a seguito della rinuncia dell’avvocato Tiziano Cilli di Termoli, dovrà restare nel centro di accoglienza fuori regione. Intanto la Polizia di Termoli ha avviato un’alta indagine dopo la denuncia del legale Cilli per essere stato minacciato di morte dal fratello maggiore del fermato mentre proseguono gli accertamenti a carico anche di un altro familiare. Il giovane studente ferito, invece, è ricoverato al San Timoteo nella divisione di Chirurgia e le sue condizioni sono in miglioramento.

Commenti Facebook