​Consulenza gestionale al Comune di Termoli. Marinucci e Paradisi interrogano Sbrocca

2031

Il 19 giugno 2014 con delibera di Giunta Comunale di Apricena apre ad un incarico di consulenza gestionale. A seguire, il 17 luglio 2014, la Giunta Comunale di Termoli delibera come atto di indirizzo di ricercare un consulente gestionale. Minimo comun denominatore è che le due delibere sono praticamente identiche (anche e soprattutto nella descrizione delle mansioni) e che il consulente scelto per tale incarico in tutti e due i Comuni è il dott. Petrosino Donato. I consiglieri Paolo Marinucci e Daniele Paradisi con una interrogazione chiedono al sindaco Sbrocca lumi sulla questione e in particolar modo sulla capacità dello stesso di ottemperare al meglio ai suoi doveri, pur esercitando questo importante incarico in due comuni contemporaneamente. Vengono inoltre riportate nell’interrogazione le posizioni del segretario comunale di Apricena, Lucia Piomelli che sulla delibera ha fornito un parere non proprio favorevole.
Il testo dell’interrogazione:
Oggetto: “Servizio di consulenza gestionale ed affini –  informazioni”.
I sottoscritti consiglieri comunali
VISTO l’art. 43, comma 3, del dlgs 267/2000 (Testo Unico Enti Locali) – “Diritti dei consiglieri” che fissa in 30 giorni il termine per le risposte alle interrogazioni;
CONSIDERATO che la Giunta Comunale di Apricena (FG) in data 19.06.2014 approva la delibera n. 13 avente ad oggetto:”D.LGS. 163/2006 – SERVIZI DI CONSULENZA GESTIONALE ED AFFINI (ALLEGATO II, CATEGORIA 11, CPC 865, 866). ATTO DI INDIRIZZO.”;
APPURATO  che il Comune di Apricena (FG) con determina dirigenziale reg. gen. n. 459 del 01.08.2014 affida l’incarico di consulenza al dott. Petrosino Donato (retribuzione mensile di € 2.400, oltre IVA ed oneri riflessi, senza ulteriori indennità o rimborsi);
CONSIDERATO che la Giunta Comunale di Termoli in data 17.07.2014 approva la delibera n. 186 avente ad oggetto:” DECRETO LEGISLATIVO N. 163/2006 – SERVIZI DI CONSULENZA GESTIONALE ED AFFINI (ALLEGATO II CATEGORIA 11, CPC 865, 866 – ATTO DI INDIRIZZO.”;
APPURATO  che il Comune di Termoli con determina dirigenziale reg. gen. n. 1327 del 31.07.2014 affida l’incarico di consulenza al dott. Petrosino Donato (retribuzione mensile di € 3.000,00, oltre IVA ed oneri riflessi, senza ulteriori indennità o rimborsi);
SOTTOLINEATO  che leggendo la D.G.C. n. 13/2014 del Comune di Apricena e la D.G.C. n. 186/2014 del Comune di Termoli a parte i nomi di sindaco, assessori e affini i due testi sono praticamente identici;
EVIDENZIATO che non sappiamo se il dott. Petrosino Donato ha altri incarichi di consulenza presso altri enti locali;
EVIDENZIATO che il segretario comunale del Comune di Apricena, dott.sa Luciana Piomelli, rilascia un parere non proprio favorevole alla D.G.C. n. 13/2014;
Tutto ciò premesso, si INTERROGA il SINDACO per sapere:
-Quale impiegato o dirigente dipendente del Comune di Termoli ha prodotto la D.G.C. n. 186/2014;
– Il parere rilasciato dal dirigente di settore e dal segretario comunale sulla D.G.C. n. 186/2014;
-Per quanti enti locali e/o enti pubblici il dott. Petrosino effettua consulenze del tipo in oggetto;
-Se é convinto che il dott. Petrosino possa assolvere contemporaneamente entrambi gli incarichi con l’impegno e la presenza necessari.

Commenti Facebook