Serie D/Il Termoli non molla la presa. L’Agnone sta uscendo dal tunnel

422

I giallorossi vogliono tornare al successo, i granata sono attesi da uno scontro diretto. Notizie confortanti ad Isernia, sia a livello tecnico che societarioIl torneo di serie D entra nella sua fase topica e le formazioni molisane sembrano rispondere nella maniera opportuna. E’ noto che i campionati, quasi sempre, si decidono a febbraio e le nostre corregionali stanno imboccando la strada giusta. Eccezion fatta per il Bojano, squadra su cui stendiamo un velo pietoso, evitando di commentare ciò che non fa parte del calcio e dello sport. La situazione per i matesini è surreale, essenzialmente per colpe di un personaggio (ci guardiamo bene da definirlo dirigente) che non dovrebbe far parte del mondo del calcio.

Il Termoli ha rallentato leggermente la sua corsa, ma i giallorossi possono ancora dire la loro per la vittoria del torneo. Colmare otto punti non è certamente impresa agevole, soprattutto quando davanti c’è una corazzata come l’Ancona. Tuttavia mister Giacomarro sta continuando a lavorare alacremente con il gruppo, predicando umiltà, ma non distogliendo lo sguardo da quello che può essere un obiettivo ancora raggiungibile. I tre pareggi consecutivi si fanno sentire a livello di punti, ma le prestazioni degli adriatici sono sempre state confortanti. Il match casalingo con la Recanatese può essere un buon viatico per tornare ad intraprendere la strada del successo.
Si sta gradualmente tirando fuori dalle sabbie mobili della graduatoria l’Olympia Agnonese. I due successi consecutivi hanno permesso alla compagine di mister Urbano di portarsi a 23 punti in graduatoria a ridosso della pancia della classifica. E’ ovvio che sarà fondamentale lo scontro diretto di domenica con l’Amiternina. I granata avranno dalla loro il fattore campo, visto che il match si terrà al Civitelle, ma dovranno rinunciare ancora una volta a Vittorio Esposito. Sarà importante il calore del pubblico che in questo momento decisivo potrà risultare realmente il dodicesimo uomo in campo. Ad ogni modo le quotazioni salvezza degli alto molisani si sono leggermente alzate.
Situazione in costante evoluzione ad Isernia. Le notizie sembrano essere positive su tutti i fronti. I pentri sono reduci da tre risultati utili consecutivi e da tre gare non subiscono gol. Dato importante per una squadra che lotta per la salvezza. E’ vero che i biancocelesti restano terz’ultimi, ma le possibilità di raggiungere l’obiettivo sono tante. Anche perché sembra sbloccarsi la situazione societaria. Un imprenditore del posto ha manifestato l’intenzione di rilevare il club con un progetto pluriennale basato sulla valorizzazione del settore giovanile. Se ciò dovesse concretizzarsi sarebbe un segnale importantissimo per la piazza. Nel prossimo week end l’Isernia sarà di scena sul rettangolo da gioco del Fano e proverà ad allungare la striscia positiva potendo contare anche sul rientro di capitan Panico.
rs

Commenti

commenti