Serie D/ Il Termoli ha ripreso il volo ed è pronto a servire il poker

601

cesare termoliI giallorossi ospiteranno il Celano e sono a caccia della quarta vittoria consecutiva. Spiragli di sereno per l’Isernia, cola a picco il Bojano 

Le ali sono state spiegate definitivamente. Il Termoli ha ripreso a volare ed ha intenzione di restare  a lungo in alta quota. I giallorossi hanno dato un forte segnale al campionato: ci sono anche loro per la vittoria finale. La squadra di Giacomarro ha superato brillantemente un trittico terribile: Sulmona, Fermana e Civitanovese hanno fruttato 9 punti. Ma soprattutto le tre vittorie consecutive hanno fornito morale e autostima al gruppo. Elemento questo indispensabile per condurre un campionato di vertice.

Ora Miani & co. hanno la consapevolezza di poterla giocare alla pari contro chiunque. Gli adriatici, dopo la vittoria sull’ex capolista nello scorso turno, si sono portati a sole tre lunghezze dalla vetta e tornare a sognare adesso è diventato lecito dopo un avvio stentato di stagione. Nel prossimo week end il Termoli tornerà a giocare davanti al proprio pubblico per ospitare il Celano. Avversario alla portata e poker che potrebbe essere servito. I basso molisani sono, purtroppo, gli unici a sorridere. Un accenno di serenità lo sta vivendo l’Isernia che è tornata in campo ed ha riassaporato il gusto della vittoria nel derby del Civitelle. I problemi societari, però, restano, anche se all’orizzonte si iniziano ad intravedere spiragli di sereno dopo il ritorno del gruppo molisano. Con un ambiente tranquillo gli isernini hanno le carte in regola per poter puntare alla salvezza. Discorso diverso, invece, per il Bojano che sembra destinato ad un irreversibile declino. I biancorossi sono alle prese con le solite questioni di carattere societario, ma soprattutto il sodalizio sembra non riuscire a trovare un tecnico per la propria panchina. I matesini sono inesorabilmente sul fondo della graduatoria ed hanno conquistato il poco invidiabile record di sette sconfitte consecutive. Domenica il Bojano sarà di scena sul campo della capolista Ancora e temiamo che la tendenza non possa essere invertita. Non se la passa meglio l’Agnone che, per la verità, sta sorprendendo negativamente. Sinceramente non pensavamo di trovare i granata in questa difficile situazione di classifica e con dei numeri spaventosi: 6 sconfitta di fila e 22 gol subiti nelle ultime gare. La società sta cercando di predicare tranquillità e si è detta pronta a tornare sul mercato. Necessità evidente per un gruppo che, al momento, sembra non essere proprio all’altezza della situazione. 

Commenti Facebook