Progetto “SportHando” , inizia la seconda fase

84

Riceviamo e pubblichiamo

Ha preso il via la seconda fase del Progetto SportHando 2017, organizzato dal CONI Molise – Delegazione di Campobasso.

Come noto, il Progetto SportHando, al suo 14esimo anno di attuazione, è rivolto ai ragazzi disabili presenti sul territorio della provincia di Campobasso ed è finalizzato all’integrazione sociale attraverso l’attività sportiva, senza escludere lo spirito di sana competizione. L’iniziativa consente la pratica sportiva integrata dei ragazzi disabili in età scolare con i coetanei normodotati ed è realizzata in collaborazione con le Federazioni Sportive e con le Società Sportive che mettono a disposizione le proprie strutture ed i propri tecnici specializzati che fungono da tutor affiancando i ragazzi disabili nello svolgimento dell’attività.

Lo sport è un diritto per tutti i ragazzi”. Il Progetto SportHando vuole favorire la divulgazione di questo principio affinché lo sport diventi un fattore importante per la riabilitazione dei disabili e per la loro integrazione all'interno della società, il cui obiettivo ultimo non è quello di rincorrere una parità materiale impossibile, ma di avere a disposizione una gamma sufficiente di opportunità appropriate alle proprie capacità.

La prima fase del progetto si è svolta in primavera ed ha coinvolto 80 iscritti; 10 le Federazioni Sportive che hanno aderito all’iniziativa, 16 le Società Sportive che hanno dato la disponibilità ad accogliere i partecipanti, 32 gli istruttori specializzati impiegati.

Numeri, questi, confermati anche per la seconda fase del progetto: ogni allievo ha la possibilità di effettuare le lezioni della disciplina sportiva prescelta, con cadenza settimanale, fino alla fine dell’anno.

Il Delegato CONI CB

Antonio Rosari

Commenti

commenti