“La signora dei veleni” in scena al Teatro del Loto

1113

Nel Molise delle biomasse, la storia di una fabbrica toscana, durante il boom degli anni ’60, e di due sopravvissuti alle sue scorie. Ogni riferimento a fatti e cose realmente accaduti è puramente voluto, assolutamente necessario.Quello che non vedi non esiste. O meglio, sembra che non esista. Perchè il gas tossico che penetrava le loro narici, Vittorio e Giancarlo non lo vedevano: era incolore. Però lo sentivano, era dentro di loro. I rifiuti e le scorie che uscivano dalla Rumianca, fabbrica dove Vittorio e Giancarlo lavoravano, venivano sotterrati ovunque. Sembra che non esistano ma sono sotto i nostri piedi. Se nessuno ti ascolta quando urli per i tuoi diritti, nessuno può vederti, dunque non esisti. Vittorio e Giancarlo sono due fratelli che avevano una scelta di fronte a loro: il lavoro o la salute, il benessere o la miseria. Non povertà, miseria. Intorno a loro un paese che scopre la Vespa e i juke-box, un paese che ha bisogno di merci, un paese che corre, un paese che non può aspettare quelli che rimangono indietro, un paese che deve sacrificare necessariamente qualcuno sull’altare del boom.
Purtroppo non abbiamo inventato nulla, purtroppo questa è una storia vera.

Venerdì 28 novembre, alle ore 18.00, presso il Loto Bistrot sarà presentata l’edizione del testo teatrale di Riccardo Ricciardi curata da Il Bene Comune.
Sabato 29 novembre, ore 21.00    e     Domenica 30 novembre, ore 18.00

La Signora Dei Veleniscritto e diretto da Riccardo Ricciardi tratto da “La signora dei veleni” di Idalgo Sartini

Con
Diego Florio
Giulio Maroncelli
Eva Sabelli
Alessandra Evangelisti

Costumi di Martina Eschini
Disegno Luci di Daniele Passeri

Info e prenotazioni: 3397766634
Mailto: [email protected]

Commenti Facebook