Continuano i successi di “E nesër?”, il corto sulla minoranza linguistica arbëresh del Molise

1189

Continuano i successi di “E nesër?”, il corto sulla minoranza linguistica arbëresh del Molise. Verrà infatti proiettato nell’ambito della rassegna  cinematografica “Evò ce esù – Visioni – Incontri di confine, tra visi e parlate” II^ edizione, che si terrà a Martignano (Le), in Grecia salentina, dal 28 al 30 agosto 2015.  La kermesse pugliese è organizzata dal Parco Turistico Culturale Palmieri di Martignano, dall’Associazione Salento Griko e dalla Cooperativa sociale Open, in partenariato con il Babel Film Festival di Cagliari, la Cineteca Sarda, l’Associazione Terra de Punt ed EjaTV, con il sostegno della Regione Puglia, del Comune di Martignano, ed il patrocinio dell’Unione Comuni della Grecìa Salentina, del Comune di Melpignano e la collaborazione di registi ed operatori del settore cinematografico.
L’evento, che si svolgerà negli spazi del Parco Turistico Culturale Palmieri a Martignano (Le), pone l’accento sul cinema delle lingue definite “minori”, con l’obiettivo di far conoscere al pubblico il dinamismo di molte realtà che si muovono nella prospettiva del riscatto e della volontà di risveglio dal torpore e dal conformismo culturale.

Oltre al  corto “E nesër?” prodotto nel 2009 dai giovani registi abruzzesi, Riccardo Bruni e Daniela Giammarino, con la consulenza culturale del dott. Gianni Frate e della prof.ssa Maria Assunta Fazzano, girato nei comuni di  Campomarino e Ururi, saranno presentate molte opere pellicole provenienti da geografie e confini linguistici variegati, dal romanì, al sardo, al brindisino, al gaelico, al basco, al kinande, swahili, arbëresh, euskera, occitano, alla lingua dei segni.

Commenti Facebook