Concorso artistico per il Bicentenario dell’Arma dei Carabinieri: tra i vincitori alunni molisani

1814

Si è classificato al primo posto alle selezioni regionali ed al secondo alle selezioni nazionali  del concorso artistico indetto in occasione del bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri l’opera intitolata “La partita della legalità”, realizzata dalle alunne del Liceo Artistico “Manzu” di Campobasso Graziella Boccamazzo di Tufara e Miriana Genovese di Riccia con il contributo della Professoressa Nicolina Tommaselli. Il rilevante traguardo conseguito nelle selezioni rende lustro al Liceo “Manzu”, ai diretti protagonisti ed al Molise  intero, trattandosi di un’iniziativa di indiscusso prestigio, promossa in occasione delle celebrazioni per il Bicentenario di fondazione della Benemerita e che ha visto la partecipazione – su base volontaria e gratuita – di oltre 3.000 studenti delle classi 4^ e 5^ dei Licei Artistici e degli Istituti d’Arte, nonché di 474 giovani ammessi a partecipare fuori concorso.
L’opera realizzata dalle alunne Graziella Boccamazzo e Miriana Genovese, che  rappresenta la Benemerita che combatte da 200 anni contro la criminalità, consiste in una scacchiera in legno nella cui parte centrale è inciso il simbolo dell’Arma: da una parte ci sono le pedine dei Carabinieri, in colore nero bronzato, sulle quali sono scolpiti i simboli dei diversi reparti dell’Arma; dall’altra  le pedine dei principali crimini combattuti, in colore nero argentato, più piccole rispetto alle prime.
Il  premio è stato ritirato proprio dall’alunna  Boccamazzo Graziella nel corso della cerimonia di chiusura del concorso artistico “L’Arma dei Carabinieri: 200 anni di storia. I valori senza tempo da preservare … ieri, oggi … sempre”,  tenutasi a Roma nella mattinata dell’8 ottobre 2014 presso la Scuola Ufficiali dei Carabinieri, alla presenza del Ministro della Difesa Sen. Roberta Pinotti e del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Generale Leonardo Gallitelli, durante la quale sono state premiate 29 opere vincitrici.
Tutte le opere in gara saranno custodite presso i Comandi Territoriali di competenza e saranno esposte durante gli eventi di comunicazione che coinvolgeranno l’Istituzione.

Commenti Facebook