Tornano i Presepi viventi in Molise

Nonostante si combatta ancora contro la pandemia da Covid 19, stanno tornando, sempre con disposizioni anti covid, alcune manifestazioni pubbliche. E’ il caso dei “Presepi Viventi”, appuntamenti che caratterizzano le feste natalizie in Molise.


Gli appuntamenti per il 2021-2022:

Montaquila (IS): V Edizione Presepe Vivente “Per le vie di Betlemme”
L’Associazione PromoSociale Montis Aquilis organizza la V edizione del Presepe Vivente, in programma a Montaquila il 18 e il 19 dicembre 2021.
Sabato 18 e domenica 19 dicembre, a partire dalle ore 18, ad accogliere i visitatori ci saranno diverse scene e figuranti, assicurano dall’organizzazione curata dall’Associazione Montis Aquilis col patrocinio del comune di Montaquila.
Intorno alla capanna della natività, nelle due serate, l’atmosfera sarà riscaldata dal suono delle zampogne, dagli artisti di strada, dalle rievocazioni delle scene di vita quotidiana e da quelle tipiche del presepe di natale.
Domenica 19, la chiusura della manifestazione sarà affidata al Giuliano Gabriele Trio che, a partire dalle ore 20, accompagnerà il pubblico nella storia della “Tregua di Natale”, uno spettacolo musicale liberamente ispirato ad un fatto accaduto nel dicembre 1914, durante la Prima Guerra Mondiale. Lungo il fronte occidentale, fra le truppe tedesche e britanniche schierate nelle trincee, avvennero una serie di “cessate il fuoco” non ufficiali durante i quali i soldati presero a scambiarsi auguri, canti e doni, incontrandosi nella terra di nessuno.Ad impreziosire il magico intercalare di canti popolari natalizi rielaborati e brani originali, la narrazione della natività vista dagli occhi di Miriam, attraverso la lettura di alcuni dei passi più significativi del libro di Erri de Luca “In nome della Madre” in cui echi ancestrali trasfigurano in dolci armonie quel canto lusinghiero per chi sa scrutare a fondo la bellezza, per chi sa riconoscere l’eterna meraviglia dell’anima. Ancora una volta alla musica il compito – con questa rappresentazione trascendentale – di veicolare il potente messaggio di rinascita e ripartenza tra i popoli.
La manifestazione di quest’anno cambierà location spostandosi in piazza Dante Alighieri in modo da assicurare a figuranti e visitatori la massima sicurezza in merito al rispetto delle norme di prevenzione dal contagio da Covid19. Per lo spettacolo musicale “La tregua di Natale” vista la disponibilità limitata di posti a sedere, è consigliabile prenotare il proprio posto contattando l’Associazione Montis Aquilis tramite le pagine facebook e instagram, alla mail [email protected] o ai numeri 3335869980 o 3663661916.

Montenero Di Bisaccia (CB) : XXXVIII edizione del Presepe Vivente
Splendido lo scenario naturale nelle grotte arenarie tra corsi d’acqua, cascate, laghi artificiali e tanti animali per la gioia dei più piccoli. Il visitatore viene rapito dalla suggestione del luogo fuori dal centro abitato in un percorso obbligato di circa un chilometro illuminato da tante torce e immerso nel verde naturale.
Oltre 200 tra figuranti e organizzatori daranno vita a uno spettacolo prestigioso di fama nazionale, una trentina le scene a cui si darà vita, per una riproduzione fedele e toccante della natività. Si parte dalla grotta dei Censori, le Terme, Erode e la sua corte, i romani a cavallo,i pescatori, continuando con i mestieri più antichi, per finire alla grotta della Natività dove tutto ebbe inizio.
All’interno del percorso vi saranno delle degustazioni eno-gastronomiche di prodotti locali di elevata specialità, musica tradizionale natalizia e possibilità all’uscita di ristoro presso gli stand di prodotti tipici.
Date: Il 25 e 26 dicembre, l’1 e il 2 gennaio dalle 17.00 alle 20.00. Il 6 gennaio corteo dei Re Magi dalle 15.30 con partenza da piazza della Libertà e inizio rappresentazione dalle 17.00 alle 20.00. In base alle normative anticovid-19 l’accesso è consentito esclusivamente ai possessori di Green pass.

Guardialfiera (CB): XXXIV edizione del Presepe Vivente
Ci si incammina lungo il borgo antico di Piedicastello, nel quale il “pellegrino” può ammirare scene di vita dell’antica Betlemme e la rappresentazione di antichi mestieri, alcuni dei quali riproducono effettivamente oggetti in terracotta, in legno e in pietra.
Lo spirito della carità del Natale si manifesta nell’offerta ai visitatori di “Sfrngiun” (pasta fritta lievitata),caldarroste, ceci,pizza calda e vino caldo.
Alla fine del percorso, dopo aver osservato e partecipato ad oltre 30 scene e incontrato circa 180 personaggi, si arriva ai piedi dell’ antica Cattedrale di Guardialfiera, dove nella Cripta romanica ci accoglie la Natività.

Date : 26 Dicembre 2021 – 2 gennaio 2022- 6 gennaio 2022 con sfilata e arrivo dei Re Magi

Commenti Facebook