Time Out/ Il basket campobassano dagli anni 70′ agli anni 90′

447

di Michele Falcione*

Il gioco della Pallacanestro nella nostra Regione ha sempre rappresentato un momento di aggregazione e di condivisione di quei valori che solo lo sport riesce a trasmettere ad ogni età ed in ogni contesto sociale.

La Città di Campobasso ha vissuto momenti esaltanti ed indelebili a cavallo degli anni 70′- 90′ quando il basket ha vissuto i magici anni della scalata alla vetta della serie B, quando grazie alla presenza dello sponsor de “La Molisana” tutti gli appassionati hanno assaporato la Pallacanestro di vertice con il palazzetto dello sport (un eufemismo chiamarlo cosi) che veniva riempito in ogni ordine di posto, con le serate domenicali che trascorrevano con l’incitamento dei tifosi ai propri beniamini e le soddisfazioni con le vittorie di prestigio, con team sicuramente più blasonati: Trieste, Imola, Ragusa, Rimini, Montegranaro solo per citarne qualcuno.

Chi scrive, ha vissuto in prima persona quei momenti, praticando in quegli anni la pallacanestro nel Settore giovanile di quella gloriosa Società e partecipando tutte le domeniche a quella “festa sportiva” consumata con entusiasmo e passione.

Sono stati tanti i giocatori, gli allenatori e i dirigenti che si sono avvicendati tra gli anni 70′ e gli anni 90′ sul parquet della “palestra” del quartiere Vazzieri, indossando la “canotta” dei colori della Città di Campobasso, allenati da coach preparati e competenti e diretti da dirigenti sportivi che con molta umiltà e senso di appartenenza si identificavano in quella società. Tutti quei protagonisti erano sportivi veri, prima di essere professionisti; erano certamente appassionati di questo magnifico sport, dove il rispetto dell’avversario e delle regole, sono sempre alla base del gioco e dei risultati.

Ricordarli tutti sarebbe impossibile e per non dimenticare qualcuno, è preferibile ricordare la società di riferimento e i dirigenti ( tutti molisani) che tanto hanno dato alla Città di Campobasso e a tutta la Regione; con il passare degli anni tutti questi personaggi vengono ancora ricordati da chi, in quegli anni, riusciva a trovare nei risultati di grande prestigio, un vanto per l’appartenenza a quei colori e quelle formazioni.

A distanza di tanto tempo l’idea di voler tornare, almeno con ricordi, a quei momenti è rinata grazie all’iniziativa condivisa dall’Associazione Nazionale Stelle e Palme al Merito Sportivo Comitato Provinciale di Campobasso che mi onoro di rappresentare e l’amico giornalista Stefano Manocchio della testata on line Informamolise, anche lui appassionato di quel “basket vintage” che ci ha subito dato lo spunto per creare la rubrica sportiva “Time Out – Il basket campobassano dagli anni 70′ agli 90′” che verrà inserita sulla testata citata, con le interviste che l’amico Manocchio produrrà con molti personaggi di quegli anni, al fine di sentire dalla loro voce il racconto delle emozioni vissute sicuramente con un pizzico di nostalgia.

La scelta di intraprendere questa iniziativa proprio coinvolgendo l’Associazione Nazionale Stelle e Palme al Merito Sportivo non è certamente casuale visto che uno dei messaggi che questa Associazione riconosciuta dal CONI vuole trasmettere è proprio quello dei valori dello sport e del rispetto dell’avversario; inoltre, molti dei personaggi che rilasceranno le interviste, avrebbero sicuramente meritato una Onorificenza sportiva per quanto fatto e soprattutto per quanto lasciato al mondo dello sport molisano. E’ bene ricordare che proprio chi è iscritto all’ANSMES ha ricevuto dal CONI una onorificenza sportiva; pertanto, la vicinanza e la condivisione dell’iniziativa mira proprio ad avvicinare questa Associazione Benemerita con la dovuta riconoscenza, proprio a coloro che hanno praticato lo sport con il massimo impegno ed entusiasmo.

Un sentito ringraziamento all’amico Stefano Manocchio e alla testata Informamolise che sicuramente sapranno cogliere i momenti più emozionanti ed intensi durante gli incontri sottoforma di intervista a distanza con giocatori, tecnici e dirigenti che ci riporteranno nei bellissimi ed indelebili anni della “Serie B” della Pallacanestro Campobassana, con la consapevolezza che tali iniziative dovranno servire ad avvicinare i giovani al mondo dello sport, ed in particolare alla disciplina della Pallacanestro, cercando di utilizzare tutti gli strumenti necessari per allontanare i giovani e i giovanissimi dalle strade buie, ricolme di insidie e trappole, per chi le percorre e per i propri famigliari.

Un ultimo, ma non meno importante ringraziamento a tutti i protagonisti che si cimenteranno in queste interviste, per la disponibilità mostrata e per quanto in quegli anni ci hanno lasciato in termini di risultati sportivi e sopratttutto ricordi, oggi forse difficilmente nuovamente raggiungibili, nel settore maschile.

* Presidente Provinciale Campobasso Associazione Nazionale Stelle e Palme al Merito Sportivo

Commenti Facebook