Termoli : tentata estorsione e minacce, eseguita misura di custodia cautelare in carcere

636

polizia di stato1Il personale del Commissariato di P.S. di Termoli ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di C.V., classe 62, pluripregiudicato residente a Termoli. Il provvedimento del  GIP di Larino  è stato disposto all’esito della denuncia formalizzata presso il Commissariato da parte di un commerciante  ambulante che ha riferito di essere stato vittima di  una tentata estorsione,  di minacce e lesioni , tutti reati messi  in atto a suo danno da parte dell’arrestato, non nuovo peraltro a tali condotte delittuose, annovera , infatti,  diversi precedenti specifici proprio per estorsione oltre che per truffa e ricettazione.  

In particolare  la vittima  in una prima circostanza,   mentre era intenta a scaricare la propria merce per la vendita,  veniva avvicinato   su mandato di C.V., da parte di tre persone, ancora in corso di identificazione, che con fare minaccioso lo esortavano ad andarsene e  smettere di vendere. Solo un paio di giorni dopo la vittima veniva di nuovo avvicinata    in prossimità del proprio banco vendita  dall’arrestato che dapprima lo minacciava di lasciare quella postazione di vendita in quella  piazza, trattandosi a suo dire di zona da lui controllata,  chiedendogli poi  la consegna di parte del guadagno giornaliero.  Per rafforzare le proprie minacce l’arrestato passava poi alle vie di fatto  sferrando alcuni pugni al volto della vittima che ne riportava come conseguenza  un trauma  della regione mandibolare.  
Gli immediati accertamenti e riscontri effettuati  da parte del personale del Commissariato all’esito della denuncia  della vittima hanno consentito di far emergere le responsabilità dell’arrestato  deferito pertanto alla competente A.G..  che ne  ha poi disposto  come detto la misura cautelare in carcere. 

Commenti Facebook