Riccia ottiene l’OK dell’Arpa, tutto regolare per la SRB Telecom-Vodafone- 3G

943

Per una questione di trasparenza nei confronti della cittadinanza, il Comune di Riccia ha chiesto ufficialmente all’Arpa di effettuare rilievi radiometrici presso la SRB ubicata in via Panichella. I tecnici dell’Arpa, ossia l’Agenzia regionale per la Protezione Ambientale, hanno effettuato il 5 ottobre 2015 misure puntuali dei livello di campo elettromagnetico presso alcuni domicili collocati in prossimità della stazione Radio Base Telecom, Vodafone, H3G. L’esito è totalmente rassicurante. L’Arpa ha infatti evidenziato, come recita nel proprio documento firmato dal Tecnico della Prevenzione Ambientale, Pierpaolo Calandrella, dall’Assistente Tecnico, Antonio Leonardi, e dal Direttore del Dipartimento, Maria Grazia Cerroni, che “non si evincono aspetti di non conformità” con il D.P.C.M, 8 luglio 2003 “che fissa i livelli di esposizione, i valori di attenzione e gli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici”.
L’ARPA e il Comune si riservano di pianificare l’attuazione di un monitoraggio in continuo dei livelli di campo elettromagnetico. “L’attenzione da parte dell’amministrazione comunale – evidenzia l’assessore all’Ambiente del Comune di Riccia, Gabriele Maglieri – al fine di tutelare la salute pubblica è fortissima. Tutto è stato già avviato e effettuato, e così sarà in futuro, per monitorare e controllare le azioni di titolari di concessioni. I cittadini come sempre possono stare tranquilli”.

Commenti Facebook