Meteo in peggioramento. Aria fredda ad inizio settimana

216

IL TEMPO METEOROLOGICO, SITUAZIONE – In arrivo la perturbazione numero 6 di questo mese di marzo sulle regioni settentrionali con al seguito nubi, piogge e nevicate sulle Alpi e sugli Appennini. Questo nuovo peggioramento si concretizzerà con la discesa di piuttosto fredda. È atteso un netto calo delle temperature, anche nell’ordine dei 10° molte regioni.

PREVISIONE LUNEDÌ sulla penisola – Sulle regioni settentrionali al mattino ancora qualche piovasco su est Lombardia, Triveneto e sull’Emilia-Romagna, moderato sul Friuli. Neve sulle Alpi dagli 800-1200m, più sole al Nordovest. Nella seconda parte della giornata migliora a nord del Po, ancora qualche annuvolamento e qualche pioggia sull’Emilia-Romagna con neve in Appennino dagli 800m. Ampie aperture altrove. Temperature in calo. Al Centro si avrà tempo instabile tra Toscana Umbria e Marche con fenomeni e qualche locale temporale specie sul versante adriatico. Annuvolamenti irregolari su Lazio e Abruzzo dove peggiora dal pomeriggio, neve in Appennino dagli 800 m. Temperature in calo. Venti occidentali in rotazione da nord-est.

METEO MARTEDÌ sulla penisola – Al Centro giornata variabile a tratti instabile con annuvolamenti consistenti su versante Adriatico, che porteranno qualche breve pioggia o nevicata sull’Appennino oltre 700-800 m. Temperature in diminuzione. Venti tesi da bora. Al sud generali condizioni di variabilità con qualche scroscio di pioggia più probabile su Sicilia, Campania e Adriatico. Più sole all’estremo Sud. Temperature in calo. Venti in rotazione dai quadranti settentrionali.

Il tempo previsto sul Molise
Lunedì: Bel tempo al mattino, con cieli diffusamente sereni a parte qualche addensamento nuvoloso su Venafrano e Alto Volturno, Mainarde senza rischio di precipitazioni. Stessa situazione durante le ore centrali del giorno e al primo pomeriggio. Dalla serata aumento della nuvolosità su gran parte del territorio regionale, meno accentuata su Matese e monti del Sannio ma non ci sarà il rischio di precipitazioni. Temperature in flessione dalla serata soprattutto in alto Molise, di giorno valori comunque fino a 18 gradi anche in alta collina. Venti tesi occidentali nelle zone interne, da maestrale sulla fascia costiera.

Martedì: Cielo diffusamente nuvoloso su gran parte del territorio regionale, in particolar modo su fascia costiera e Monti dei Frentani. Ulteriore peggioramento dal pomeriggio con piogge deboli e fiocchi di neve oltre i 1400-1500 metri su Alto Molise e Matese, Campobassano, Monti del Sannio. In serata fenomeni più probabili sulla parte orientale della Regione e fasci costiera. Temperature in netta diminuzione rispetto alla giornata precedente, massime di 10 gradi in collina, 2-3 gradi in montagna. Venti tesi di maestrale sulla costa, deboli da nord-est nelle zone interne.

Mercoledì: equinozio di primavera: Tempo moderatamente perturbato in mattinata con precipitazioni sparse su tutto il territorio regionale e neve oltre i 1300 metri in Alto Molise, oltre i 1500 metri sul Matese. Generale miglioramento delle condizioni meteo nel corso delle ore pomeridiane e serali quando si faranno spazi ampi rasserenamenti. Mattinata dal punto di vista termico dal sapore invernale.

Commenti Facebook