Mancata risposta di Regione e Asrem sul Registro Tumori, insorge la maggioranza del Comune di Termoli

744

comune di termoliI consiglieri comunali di maggioranza Giuseppe Ragni ed Enrico Miele intendono segnalare alla cittadinanza la mancata risposta della Regione Molise alla richiesta di notizie in merito all’attivazione del Registro Tumori. “Con nota prot. n. 0033180 del 09/10/2013 – affermano Ragni e Miele – il sindaco di Termoli Basso Antonio Di Brino ha richiesto alla Regione Molise e all’Asrem di avere notizie certe riguardo agli ultimi provvedimenti adottati dalla Giunta regionale e dall’Asrem in merito al Registro Tumori. Fino a ieri 07/11/2013, però, presso il Comune di Termoli non è pervenuta alcuna risposta a detta richiesta. Sono passati anni, passano i mesi e aumenta l’allarme sociale; i casi di patologie tumorali nel Basso Molise e a Termoli sono troppi e destano più di una perplessità specie in ordine alle loro cause, avendo riguardo anche agli insediamenti industriali presenti sul territorio bassomolisano;

Si è inoltre venuti a conoscenza di ulteriori depositi di sostanze radioattive che esisterebbero nel nostro Molise, ma il Registro Tumori non parte, non decolla. Si pensa ad altre beghe, ad altri problemi, ad altri investimenti, ma non si spinge e non si accelera per il soddisfacimento di un’esigenza di primaria e fondamentale importanza: la tutela della salute attraverso la concreta attuazione del Registro Tumori.
Sembra che il costo di detta operazione ammonti a circa 120.000 Euro, somma davvero non spropositata se solo si considerano gli importi ben più consistenti che si impegnano e si spendono in altri settori. Non si può continuare, pertanto, con questo imbarazzante silenzio serbato dalla Regione Molise e dall’Asrem su di un tema così delicato e sentito dai cittadini.
Questo silenzio e queste lungaggini – concludono Ragni e Miele – sono divenuti ormai intollerabili e non potranno non essere tenuti nella dovuta considerazione”.

Commenti Facebook