Macchiagodena : sette panchine letterarie a forma di libro per promuovere il territorio attraverso la cultura

371

“Nell’ambito del progetto di ristrutturazione e valorizzazione del nostro castello, sede nazionale del network “I borghi della lettura”, abbiamo acquistato sette panchine letterarie a forma di libro da collocare all’interno del castello stesso, o nello spazio adiacente, al termine dei lavori.

L’obiettivo – afferma il sindaco di Macchiagodena Felice Ciccone -è quello di promuovere il nostro territorio attraverso la cultura ed in particolare la lettura, scelta che negli ultimi anni ha già premiato il nostro paese con una numerosa presenza di visitatori spinti proprio dal target culturale.In attesa della loro collocazione definitiva le panchine sono state momentaneamente collocate nella piazza principale, nella piazzetta all’ingresso est del paese ed all’incrocio di Via Principe Umberto.

Delle sette panchine una è dedicata a Gianni Rodari con due belle poesie per ragazzi, una al Molise con una struggente poesia del compianto Amerigo Iannacone,una riporta una celebre frase dello scrittore francese Daniel Pennac.

Altre due, invece, sono dedicate agli articoli 1 e 3 della Costituzione Italiana. Le ultime due- conclude il Sindaco – sono dedicate a Dante Alighieri per celebrare i 700 anni dalla sua morte, ricorrenza per la quale il Comune di Macchiagodena ha approvato, in collaborazione con le Associazioni “Il tempo nostro”, “I borghi della lettura” e “Borghi Autentici d’Italia” il progetto “La Divina Commedia in 100 borghi” – recital itinerante – ideato dall’artista Matteo Fratarcangeli che dal 25 marzo 2021 porta in 100 borghi d’Italia un canto della Divina Commedia.

Accettiamo, come sempre, anche attraverso i social, idee alternative all’attuale (temporanea) collocazione delle panchine”.

Commenti Facebook