Bilancio di fine anno a Palazzo Magno, Roberti: cantierati lavori per oltre sette milioni di euro e altri quattro sono già in programma per il 2021

168

Bilancio di fine anno a Palazzo Magno, dove il Presidente della Provincia di Campobasso, Francesco Roberti, ha incontrato la stampa. Con lui anche i consiglieri provinciali Orazio Civetta, Simona Valente e Angelo Del Gesso.

“Abbiamo restituito dinamicità alla Provincia di Campobasso, nonostante sia stato un anno molto difficile – ha spiegato il presidente Francesco Roberti – Abbiamo cantierato lavori per oltre sette milioni di euro e altri quattro sono già in programma per il 2021. In sostanza, abbiamo messo in circolo undici milioni di euro di liquidità e tutte le fatture emesse ad oggi sono state pagate. È stata una scelta pensata per permettere alle aziende che hanno lavorato per la Provincia di Campobasso di poter guardare al futuro con maggiore ottimismo”.

A gennaio 2021 partirà, tra le altre cose, la gara d’appalto per il Viadotto Bovara, che collega l’area del cratere alla Bifernina, per i cui lavori sono stati necessari i pareri della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio del Molise, oltre alla validazione del progetto essendo un appalto rilevante in termini economici.

“In un anno e mezzo, con enorme soddisfazione, abbiamo sbloccato diverse criticità, considerando che alcuni lavori erano fermi nei meandri degli uffici – ha proseguito Roberti – Abbiamo ridato motivazione al personale della Provincia, che, per via della Legge Delrio, aveva trascorso anni difficili. Oggi stiamo procedendo a una riorganizzazione della struttura e, sicuramente, c’è maggiore serenità anche negli uffici. Si sta ricreando, nell’ente, quel clima di condivisione familiare”.

“Il mio ringraziamento va proprio ai dipendenti, ognuno dei quali si è sempre impegnato con grande professionalità”, ha rimarcato il presidente della Provincia di Campobasso.

Roberti ha precisato come l’ente di Palazzo Magno abbia investito anche 800mila euro per interventi nelle scuole di competenza provinciale, andando a intervenire su laboratori e palestre, così come è avvenuto con l’ultima inaugurazione al Liceo Classico Mario Pagano di Campobasso.

“Un grazie va anche ai Consiglieri provinciali, che hanno collaborato agli obiettivi raggiunti dalla Provincia di Campobasso – le parole di Roberti – E mi preme sottolineare come i consiglieri offrano la propria professionalità e il proprio tempo gratuitamente, al servizio della comunità provinciale”.

Roberti, inoltre, ha ricordato come, sui lavori delle Strade Provinciali si sia adottato “un metodo ingegneristico”, ovvero basato “sulle reali esigenze delle arterie viarie, laddove c’erano maggiori criticità e, dunque, maggior pericolo di incidenti”.

“Il metodo utilizzato non si è basato su un aspetto politico – ha ribadito il Presidente della Provincia di Campobasso – L’ente deve essere al servizio dei Comuni e della collettività”.

La Provincia, attraverso il SAEL (Servizio Assistenza Enti Locali), dopo la positiva prima esperienza con un webinar dedicato, organizzerà nel 2021 altri webinar, indirizzati a sindaci e segretari comunali, per la redazione del Piano di Protezione Civile. “Con la pandemia ci siamo resi conto di quanto sia importante un’opera di formazione per gli enti locali sull’organizzazione del Piano di Protezione Civile in ogni territorio comunale, dove il responsabile è il sindaco – ha precisato il presidente Roberti – Di fronte a una pandemia, un terremoto, un alluvione, abbiamo capito che, d’ora in avanti, dovremo avere tutti una preparazione preventiva”. E proprio il SAEL è un punto di forza della Provincia di Campobasso: in virtù della funzione fondamentale, relativa all’assistenza degli enti locali, infatti, si pone come punto di riferimento per le varie attività e servizi che offre ai Comuni e, in particolar modo, a quelli più piccoli del nostro territorio.

La Provincia di Campobasso, inoltre, grazie ad APEUR Molise, dal 2021, offrirà a tutti i Comuni della regione un affiancamento per la progettazione europea, “un modo per i nostri Comuni di poter avvalersi di importanti fondi europei attraverso progetti mirati, che potranno portare giovamento a tutta la regione”, ha spiegato Roberti.

“La pandemia ci ha fatto riflettere sulle tante difficoltà del vivere quotidiano – ha proseguito il Presidente Francesco Roberti – Da parte di tutti, però, istituzioni e cittadini, hanno messo in campo un impegno civile e corale per aiutare il prossimo”.

“Da sindaco ho notato il grande cuore di tanti cittadini che hanno supportato le famiglie in difficoltà – le parole di Roberti – Ci siamo sentiti meno soli e appartenenti a una grande comunità”.

Roberti ha chiuso la conferenza stampa, augurando “un sereno Natale nella speranza di un 2021 migliore, durante il quale potremo tornare ad abbracciarci in maniera reale e non più solo virtuale”.

Commenti Facebook