Macchia d’Isernia: nuova Postazione Autovelox. La storia infinita

960

La storia è ormai nota, ma purtroppo non ha ancora raggiunto l’epilogo che tutti speravano. A pochi mesi dallo smantellamento del precedente Autovelox lungo la SS. 85 venafrana, direzione Venafro, il Comune di Macchia d’Isernia pare si stia attivando per installare una NUOVA Postazione Autovelox Fissa lungo la stessa strada e stessa direzione. Sul punto è doveroso ricordare che quel Comune, sin da quando era Sindaco la Dott.ssa Nicolina Del Bianco, installò la famigerata Postazione Autovelox in forma fissa lungo quella strada; postazione che però fu fortemente avversata dall’Associazione FIADEL, dal Comitato PROTRIGNINA, dal PCL MOLISE e da altre associazioni, perché totalmente illegittima, come accertato dalla stessa Autorità Giudiziaria che ha accolto i numerosi ricorsi degli automobilisti.

Ma facciamo un po’ di storia per coloro che avessero la memoria corta. Sin dal 07.03.2013, tra gli oppositori alla suddetta Postazione Autovelox, vi erano anche i consiglieri comunali di minoranza al Comune di Macchia, i quali giudicavano quella scelta dannosa per i cittadini, al pari di un atto di sciacallaggio. Ai più duri oppositori, durante la campagna elettorale del 2014 per le elezioni amministrative, si unì anche il l’attuale Sindaco che all’epoca era sfidante della uscente Dott.ssa Del Bianco. Lo sfidante, quindi – in campagna elettorale – aveva criticato aspramente la uscente Dott.ssa Del Bianco sulla Postazione Autovelox: ed infatti, anche grazie alle critiche verso il Sindaco dell’epoca, egli vinse le elezioni. Appena raggiunta la poltrona di Sindaco, tuttavia, delle buone intenzioni sembra non essere rimasto molto: ed infatti il nuovo Sindaco iniziò a schierarsi a favore di quella macchinetta, pur sapendola illegittima. E anche dopo che fu costretto smantellarla, minacciava querele a chi ne parlava male.

E infatti la storia continua: ora pare che l’attuale Sindaco addirittura si stia attivando per ripristinarla, a poca distanza dalla precedente. A questo punto si deve prendere atto che tra i due Sindaci, ovvero l’uscente e l’attuale, è sicuramente coerente l’uscente Del Bianco perché ha fatto una scelta e l’ha difesa fino alla fine; discutibile appare l’atteggiamento dell’attuale Sindaco che, come detto, ha vinto le elezioni criticando le scelte dell’uscente ed ora le condivide, le protegge e le incentiva. Tuttavia si deve ricordare che all’epoca venne prospettata a quel Comune l’idea di realizzare una rotatoria lungo quella strada che sarebbe stata in grado di ridurre la velocità e consentire l’accesso anche all’area industriale e alle abitazioni circostanti, con progettazione a costo zero. Si insiste però con l’Autovelox, evidentemente per raggiungere altri scopi.

Feliciantonio Di Schiavi Responsabile FIADEL

Commenti Facebook