Lombardi: non si placano le polemiche per l’Accordo di programma quadro sulla viabilità

547

Non continuano a placarsi le polemiche per l’Accordo di programma quadro sulla viabilità, che ha visto ancora una volta seriamente penalizzata secondo alcuni la Provincia di Isernia. La provincia di Isernia è stata per l’ennesima volta pesantemente mortificata – afferma il sindaco di Roccamandolfi Giacomo Lombardi – dall’accordo di programma quadro relativo alla viabilità, poiché solo 11 milioni su un totale di 99 milioni di opere da realizzare saranno destinati alla provincia pentra corrispondenti ad un misero 8% e poco più.
La provincia di Isernia continua ad essere ulteriormente danneggiata – continua ancora lombardi – del resto la mancanza da mesi nell’esecutivo regionale di un rappresentante di tale territorio non è casuale né accidentale, ma tutt’altro. L’Accordo sulla viabilità regionale del Molise stanzia fondi da destinare alla riapertura di tratti stradali gravemente compromessi da eventi franosi. Nell’elenco ci sono sicuramente interventi meritevoli di interesse e di intervento – continua ancora lombardi – ma ci sono altrettanti interventi la cui dimenticanza è assolutamente ingiustificata e assurda.
Mi riferisco in particolare ai lavori riguardanti il valico del Macerone (cancellato da una frana nell’aprile 2013) e alla galleria di Fonte Vallone a Belmonte del Sannio chiusa ormai da diversi mesi, eppure nonostante gli interventi puntuali delle rispettive amministrazioni locali niente è stato fatto in tal senso: il primo intervento avrebbe messo fine al calvario giornaliero di molte famiglie tra Isernia e Forlì del Sannio; il secondo avrebbe consentito la riapertura dell’unico collegamento tra Abruzzo e Molise su quel versante e favorito il collegamento con l’spedale di Agnone.
La nota positiva – conclude Giacomo Lombardi – è quella che in queste ore al di là del palazzo, si sono alzate diverse voci libere e fuori dal coro a favore del bene comune e degli interessi dei cittadini.

Commenti Facebook