In primavera nascerà il Ministero dell’Agro-alimentare, in luogo del Mipaaf

508

“Il percorso che sta compiendo la LegaCoop è in perfetta aderenza con quanto deciso dal Governo e dal Premier, creare un marchio sempre più importante sull’agro-alimentare, per valorizzare un comparto chiave per l’economia del Paese. Non a caso in primavera nascerà il Ministero dell’Agro-alimentare, in luogo del Mipaaf. Ma ancora di più sono grata all’Associazione nazionale cooperative agroalimentari per lo sviluppo rurale perché ha fatto partire da oggi il cammino congressuale da Mestre puntando proprio sul tema della pesca e delle risorse ittiche”.
L’onorevole del Pd Laura Venittelli, responsabile nazionale dem per Pesca e Acquacoltura, ha accolto l’invito formulato dalla LegaCoop, partecipando alla manifestazione di apertura della campagna congressuale del settore Agroalimentare.
“Il tema portato oggi in discussione nella città lagunare evidenzia proprio l’importanza della pesca per l’economia complessiva dell’Italia e su questa considerazione stiamo lavorando senza risparmiarci per cambiare volto e pelle all’ittica, orientandola come il cardine della Blue economy del Mediterraneo, dove redditività di operatori e indotto e sostenibilità vadano a braccetto”.
Per l’onorevole Venittelli la scelta di costituire entro gennaio 2017 un’unica centrale che rappresenti la stragrande maggioranza della cooperazione italiana in un unico soggetto è saggia e permetterà un salto di qualità in termini di professionalità, tutele del lavoro e investimenti, fattori di sviluppo e consolidamento del comparto ittico.
“C’è massima intesa con gli attori protagonisti di questo ambito, che coniuga tradizione e innovazione, per non perdere di vista le origini e la storia del nostro Paese, ma accompagnandola verso una ittica 3.0”.

Commenti Facebook