Governatore ricattato: La procura di Bari chiede rinvio a giudizio per Fabio Papa e Manuela Petescia

1089

La procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio per il sostituto procuratore Fabio Papa e per il direttore di Telemolise Manuela Petescia accusati di aver ricattato il presidente della Regione Molise Paolo di Laura Frattura. Per il magistrato e la giornalista i reati ipotizzati, in concorso, sono quelli di tentata estorsione, tentata concussione, abuso d’ufficio, rivelazione ed utilizzazione del segreto d’ufficio. Per il solo Papa inoltre la procura contesta anche la falsità ideologica. La vicenda è stata rivelata dallo stesso Frattura nel corso di una conferenza stampa questa mattina nella sede della Regione a Campobasso. Secondo i magistrati pugliesi i due, legati da una relazione sentimentale, avrebbero chiesto a Frattura una legge per l’editoria e finanziamenti a sostegno di Telemolise, minacciando, in caso di rifiuto, ripercussioni giudiziarie e una campagna denigratoria contro il governatore. (ANSA)

Commenti Facebook