Frattura e Parpiglia: “Istituiremo la giornata Regionale dello Sport molisano”

472

parp frattSi è svolta a Palazzo Vitale la presentazione della Prima Giornata dello Sport molisano, prevista per il prossimo 13 gennaio presso l’Auditorium della ex-Gil.
Nel programma stilato dal consigliere regionale con delega allo sport, Carmelo Parpiglia, un incontro tra studenti e sportivi molisani, un convegno con la presenza di personalità del mondo sportivo regionale e nazionale ed un galà durante il quale saranno premiati i migliori atleti molisani dell’anno appena trascorso.

Ad aprire l’incontro con la stampa proprio Parpiglia il quale ha affermato che “E’ nostra volontà istituire con apposita legge la Giornata dello sport a testimonianza di grande attenzione verso quel mondo da parte dell’istituzione regionale.
Lo dobbiamo ai nostri talenti locali che si sono affermati anche a livello mondiale e che continueranno a farlo.
Attraverso questo momento potremmo in futuro mettere in contatto loro con i nostri studenti per creare confronti e invogliare i giovani ad avvicinarsi alle varie discipline. Sempre con tale evento, poi, ci apriremo maggiormente anche alle diverse Federazioni ed al Coni per impostare un percorso condiviso, mettendo in risalto tutto quanto lo sport crea a livello sociale e di promozione del territorio.
Non dimentichiamo inoltre che lo sport è e deve essere formazione dando ai tecnici quel importante ruolo educativo che quotidianamente assolvono tenendo distanti i giovani dai vizi della nostra contemporaneità.
Complessivamente dobbiamo proseguire con una programmazione regionale nei confronti delle attività e dell’impiantistica sportiva.
Purtroppo, senza polemica, oggi sui capitoli di bilancio dedicati abbiamo finanziamenti pari allo zero e dobbiamo rimediare a quel gap.
Bisogna avere consapevolezza di tali lacune e rafforzare concretamente tali ambiti.
Tornando alla giornata del 13 i nostri campioni saranno presentati al Molise che ancora non li conosce ed alle scuole, così che possano trasmettere un messaggio positivo agli studenti che parteciperanno all’evento.
Si proseguirà poi in un dibattito sui temi della sport con ospiti nazionali per proseguire poi con le premiazioni dei nostri giovani campioni.
Partiamo da qui per restituire allo sport il ruolo che gli compete.
Per tali attività siamo stati supportati da un comitato tecnico nella scelta dei premiati, selezionando tra i nomi più rappresentativi: ringrazio quindi come Enzo Barisciano, Donatella Perrella, Luca Maresca, Enrico Sabetta e Maurizio Sabelli, individuati tendendo in giusta considerazione tutto il territorio e diversi sport. Condividere lo sport a tutti i livelli ed in tutte le attività ad esso connesse,  d’ora in poi questo è il metodo che seguiremo.
Un grazie, infine, va a tutto lo staff del mio ufficio che ha seguito l’ideazione e che sta lavorando alacremente alla riuscita della giornata, tra cui quei noti portaborse senza i quali tutto ciò non sarebbe stato possibile”.
Il presidente Paolo Frattura, invece, ha ribadito che “Proseguiamo nell’idea di stabilizzare un evento che aiuti a confrontarci con operatori, sportivi e stampa, così da tirare le somme annualmente su quanto fatto.
Bisogna, naturalmente, in ambito sportivo, dare un ruolo fondamentale alla scuola, considerato quanto importante sia il suo compito quotidiano.
La pluralità delle discipline su cui punteremo, poi, sarà un punto cardine, non scommettendo soltanto su uno sport ma su un mondo complessivo. Il bilancio economico dell’Ente, purtroppo fa pagare un grande scotto a tale settore, avendo trovato dal passato delle somme pari allo zero sia per attività che per strutture.
In futuro comunque rimedieremo evitando logiche di campanile, concentrandoci su pochi investimenti, in funzione delle eccellenze presenti sul territorio.
Lavoriamo a creare o riammoglieranno un numero giusto di strutture, sicure e funzionale, collegate alle scuole, integrando anche la gestione con gli istituti. Lo sport, nella sua totalità, deve essere  sempre più presente nell’assolvimento degli obblighi sociali verso la comunità.
Ringrazio, ha concluso Frattura, anche le imprese e le aziende che si sono messe a disposizione offrendo dei prodotti con i quali sono state programmate delle degustazioni”.
È poi intervenuto il Presidente del Coni, Giudo Cavaliere:
È importante ricevere un tale segnale di attenzione, attraverso un momenti di promozione ed aggregazione.
Non solo le risorse sono importanti, ma anche il riconoscimento del aspetto formativo ed educativo che il mondo sportivo possiede. A tal proposito le istituzioni devono esser pronti a garantire servizi e e strutture idonee a tale missione così come gli organi di stampa ai quali ci affidammo per sensibilizzare la pubblica opinione su tale tema.
Ci aspettiamo d’ora in poi attenzioni consistenti e ci impegneremo a fare proposte su cui discutere insieme in futuro.”

Commenti Facebook