Cucina e dintorni/ Il turismo è in cucina

311

L’integrazione, sempre evitata, ora inizia a prendere piede: gastronomia, sport, utilizzo consapevole del tempo libero si uniscono in un abbraccio forte, che porterà turismo sfruttando i percorsi enogastronomici. Il Molise sonnacchioso e sempre poco avvezzo alle novità sta per capirlo ed iniziano a sorgere strutture recettive che abbinano tutto ciò: agriturismi che propongono escursioni in montagna, sport all’aria aperta, cucina che rispetta rigorosamente la stagionalità e le produzioni locali. La zona dell’Alto Molise è particolarmente vocata a ciò; tra Pescopennataro, San Pietro Avellana ed in generale il comprensorio agnonese c’è una ricchezza di natura che adesso sarebbe bene valorizzare come non si è fatto in passato. Riflettiamo su ciò perché è il futuro di quelle popolazioni e l’unica possibilità per evitare lo spopolamento dell’area.
LA RICETTA DELLA SETTIMANA. Gnocchi con prosciutto e cipollotto. Rosolare in padella pezzettini di prosciutto cotto e cipollotto tritato, con una noce di burro. In un bollitore scaldate del latte e burro e setacciare la farina, che va aggiunta a fiamma spenta e poi rimettere tutto a scaldare sul fuoco mescolando fino a creare un composto omogeneo. Cuocere gli gnocchi per pochi minuti e riporli in una pirofila con il composto omogeneo, il prosciutto con cippolloto ed una spolverata di pepe. Infornare per circa 20 minuti a 200° e servire in tavola.

Stefano Manocchio

Commenti Facebook