Condiviso il bando biennale a sostegno delle “Sezioni Primavera”

503

Nel corso di un proficuo confronto svoltosi presso l’Assessorato Regionale all’Istruzione e alle Politiche Sociali, in cui sono intervenuti i rappresentanti dell’ANCI, delle Province, dei sindacati del comparto scuola e della FISM, si è preso atto della progressiva estensione del servizio socio – educativo destinato ai bambini compresi tra i 24 e i 36 mesi finanziato con le risorse nazionali del Fondo di Sviluppo e Coesione. All’ultimo Avviso Pubblico relativo al 2014-2015 hanno risposto n. 40 comuni ottenendo l’approvazione di n. 57 progetti “Sezioni Primavera” che hanno garantito un’offerta educativa a n. 714 bambini contribuendo contestualmente ad ampliare i servizi per la prima infanzia con accesso ad ulteriori fondi di premialità.
Grazie all’esperienza acquisita e al consolidamento della rete che unisce virtuosamente i comuni, gli operatori, le strutture ed il sindacato di categoria, è stata condivisa l’emanazione di un bando biennale che coprirà gli anni scolastici 2015-2016 e 2016-2017 con un appostamento complessivo di risorse FSC pari a 2.510.113 euro suddiviso in due contributi annuali di 1.255.056 euro.
La Cabina di Regia ha ritenuto di accogliere sia la previsione di rimborsi in favore delle famiglie meno abbienti e sia di confermare la clausola obbligatoria sul rispetto del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro che permetterà agli operatori di accedere alla retribuzione contrattuale con connessi benefici previdenziali previsti dalle nuove norme sull’indennità di disoccupazione.
L’obiettivo della Regione Molise è estendere ed ampliare un servizio importante ad un maggior numero possibile di comuni per sostenere il percorso socio – educativo dei bambini e non penalizzarli rispetto ai loro coetanei di altri territori.

Commenti Facebook