Come prevenire ed intervenire sul fenomeno della violenza di genere, incontro presso il Liceo Scientifico di Santa Croce di Magliano

1022

“…Ma da queste profonde ferite nasceranno farfalle libere”. È proprio dalla frase di Alda Merini che l’Istituto Comprensivo “R. Capriglione” di Santa Croce di Magliano (Cb) vuole partire, per poter dire, ancora una volta, tuteliamo le donne vittime di violenza.  Il giorno 28 novembre 2015, a partire dalle ore 10:30 presso il Liceo Scientifico Statale di Santa Croce di Magliano, il dirigente Scolastico, prof.ssa Angela Maria Tosto, ha organizzato un convegno per discutere sulla tematica. Ad intervenire saranno la dr.ssa Maria Antonietta Craspsi, Presidente dell’Ass.ne Penelope, e la dr.ssa Maria Grazia La Selva, Presidente dell’ass.ne LiberaLuna Onlus. In occasione di questa importante giornata, sarà presente anche la Consigliera della Pari Opportunità della Regione Molise, la dr.ssa Giuditta Lembo, la quale esporrà il fenomeno della violenza di genere e gli interventi di sostegno sul nostro territorio. La Consigliera ha sempre mostrato grande sensibilità alla tematica e pronta ad intervenire per contrastare tale fenomeno. Gli interventi saranno focalizzati nel prendere in considerazione la tematica della violenza sotto diversi punti di vista.
Dal punto di vista piscologico, la dr.ssa Silvia Giovannitti, psicologa dell’Ass.ne LiberaLuna Onlus, discuterà sulla dinamica relazionale nel ciclo della violenza e sulle conseguenze psicologiche delle donne. Dal punto di vista sociale, la dr.ssa Rossella Pasquale, Assistente Sociale dell’Ass.ne LiberaLuna Onlus, affronterà la tematica dal punto di vista della richiesta di aiuto, e più specificatamente su come assistere e programmare una forma di sostegno alla donna. Presente al convegno anche l’E.I.P._Ecole Instrument de Paix_, Associazione non governativa Scuola Strumento di Pace. Il dibattito sarà moderato dalla prof.ssa Rachele Porrazzo.
Come registrano i dati Istat il fenomeno della violenza, purtroppo, è sempre più in aumento. Le percentuali sono aumentate anche nella nostra piccola Regione. Ecco quindi che l’obiettivo primario delle Ass.ni presenti sul territorio, è quello creare una rete di interventi che possano affiancare e sostenere materialmente queste donne: per fare ciò si necessita, non solo di una grande sensibilizzazione tra i giovani, ma soprattutto di un buon supporto istituzionale. In Molise, e con i giovani, si può dire: stop alla violenza!

Commenti Facebook