Class action in Basso Molise per l’acqua ai trialometani. Cristiano Di Pietro: “Andremo avanti fino all’accertamento delle responsabilità”

548

Altro passo avanti nell’iter giudiziario della class action per la vicenda dell’acqua ai trialometani che, nel 2010, provocò preoccupazione e problemi a tantissimi cittadini del Basso Molise, in particolare nei comuni di Montenero di Bisaccia e Petacciato. Ieri si è tenuta un’altra udienza al Tribunale di Roma, nella quale sono state illustrate le argomentazioni da parte delle compagnie assicurative chiamate in causa dall’Azienda Molise Acque. La novità è che il lungo percorso giudiziario, cominciato cinque anni sotto la spinta di migliaia di cittadini e associazioni, e con il determinante supporto del circolo dei ‘Dipietristi’ di Montenero che diede il la alla class action, è arrivata allo snodo decisivo. La causa, nella quale i cittadini chiedono il risarcimento dei danni subiti per aver utilizzato acqua inquinata, andrà infatti in decisione il prossimo 21 settembre. Il portavoce del Molise di tutti, Cristiano Di Pietro, commenta con soddisfazione i recenti sviluppi: “E’ da anni che portiamo avanti questa battaglia di civiltà etica, per un disservizio che i cittadini, e gli stessi Comuni interessati, hanno dovuto subire per colpe che devono essere accertate. Non ci fermeremo fino a quando non verranno accertati verità e responsabilità di questa vicenda. Per le ulteriori considerazioni, confidando nella magistratura – ha concluso il Vice Presidente del Consiglio regionale – rimandiamo  alla prossima, probabilmente decisiva, udienza”.

Commenti Facebook