Civitacampomarano: riqualificazione del borgo con i murales dell’artista Alice Pasquini

4441

L’Amministrazione Comunale di Civitacampomarano, congiuntamente alla Pro – Loco Vincenzo Cuoco, da tempo stanno riqualificando le aree urbane del borgo, ed abbellendo edifici, anche attraverso la realizzazione di murales. Quest’anno, grazie al fattivo contributo della stessa associazione, la piccola comunità avrà l’onore di ospitare l’artista di fama mondiale Alice Pasquini, il cui nonno è di origini civitesi. Nel prossimo week-end, dal 15 al 17 maggio, l’affermata artista realizzerà diverse opere sulle facciate di alcuni immobili.
Alice Pasquini è un’artista romana che lavora come illustratrice, scenografa e pittrice. Le sue “tele” preferite sono i muri. Ha ampiamente viaggiato portando alla luce molte opere in moltissime città sparse nel mondo: Sydney, New York, Barcellona, Oslo, Mosca, Parigi, Copenhagen , Marrakech, Berlino, Saigon, Londra e Roma. Nata nel 1980, Alice si laurea all’Accademia di Belle Arti di Roma, successivamente vive e lavora in Gran Bretagna, Francia e Spagna. A Madrid porta a compimento un corso in animazione alla rinomata Ars animation school.

Nel 2004 ottiene un MA in critica d’arte all’Università Computense. Attraverso l’arte Alice vuole mettere in mostra i momenti intimi dei suoi soggetti, che altro non sono se non persone normali, e le sottili connessioni che si instaurano tra la gente. Attraverso le sue opere desidera indagare soprattutto le emozioni e lo fa esplorandole da diversi punti di vista. Alice è particolarmente interessata alla rappresentazione delle donne nell’arte, di donne forti e indipendenti soprattutto, donne lontane dallo stereotipo altamente sessualizzato a cui ci ha abituato la società odierna.

Nel 2012 viene selezionata per partecipare a “Scultura Viva” XVI simposio internazionale di scultura e pittura murales a San Benedetto del Tronto.

Nel 2013 realizza a Roma un ciclo di lavori per i Musei Capitolini visibili nella piazza del Campidoglio e un pannello per la Pinacoteca Comunale d’arte contemporanea di Gaeta .

I suoi lavori vengono esposti alla Tri-Mission Art Gallery, American Embassy, Roma (2013); alla Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara; alla Galleria Nazionale, Cosenza (2013); alla Casa dell’Architettura di Rome (2013); alla Colab Gallery, alla Weil am Rhein (2013); a Palazzo Candiotti, Foligno (2012); all’Espace Pierre Cardin, Parigi (2012); al Mutuo Centro de Arte, Barcelona (2012). Alice porta a termine molti progetti con clienti internazionali come Canon, Nike, Range Rover, Toyota, Microsoft e illustra il romanzo “Vertigine” edito Rizzoli. Ha collaborato con l’Istituto Italiano di Cultura di Singapore (2013) e Montevideo (2015) e ha attivamente partecipato ad eventi e festival internazionali di arte urbana.

Commenti Facebook