Attività di prevenzione della Polizia Ferroviaria, il bilancio dell’ultimo periodo

121

Continua  incessante  l’attività di prevenzione posta in essere dalla Polizia Ferroviaria del Compartimento Puglia, Basilicata e Molise. Questo il bilancio dell’ultimo periodo:  un arrestato, 4 denunciati e 6500 controlli effettuati.

Nella Stazione Ferroviaria di  Termoli (CB), nel corso di un ordinario servizio di vigilanza, gli agenti di polizia  hanno controllato un uomo che, accortosi dei poliziotti,  aveva cercato di dileguarsi nella direzione opposta. Il 42enne, originario della provincia di Lecce,  da accertamenti effettuati, è risultato destinatario di un ordine di carcerazione, emesso il 9 ottobre scorso, dalla Procura del Tribunale di Lecce, dovendo espiare 5 anni di reclusione per reati inerenti agli stupefacenti e per evasione. Al termine dell’attività di rito  è stato quindi condotto dagli agenti presso il carcere di Rebibbia a Roma.

Gli operatori della Polizia Ferroviaria di Brindisi, il 4 ottobre scorso, nel corso della consueta attività di controllo, hanno denunciato un giovane ventenne  residente nella provincia di Roma,  per il reato di oltraggio. Il giovane, attardatosi a bordo del treno Freccia Argento diretto a Roma per salutare un’amica in partenza, aveva aggredito verbalmente il capotreno al fine di fargli bloccare il convoglio che nel frattempo era ripartito,  per consentirgli la discesa.

La Squadra di Polizia Giudiziaria compartimentale l’8 ottobre scorso, ha invece denunciato un uomo, uno straniero  per aver minacciato il conducente di un bus di linea. L’autista, grazie alle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza, ha riconosciuto l’uomo, che aveva preteso di viaggiare sul mezzo senza biglietto, nella stessa giornata gli agenti del Compartimento hanno denunciato un altro cittadino straniero per violazioni inerenti il soggiorno sul territorio nazionale.

Lo scorso 11 ottobre infine,   gli agenti della Polizia Ferroviaria di Foggia hanno fermato un uomo che, poco prima nel piazzale antistante la locale Stazione aveva ferito con un coltello una donna durante una lite  per futili motivi,  procurandole un profondo taglio alla mano. L’aggressore e la  vittima, sono risultati entrambi senza fissa dimora,  L’uomo è stato denunciato per lesioni aggravate e porto abusivo d’armi, mentre la  donna è stata segnalata ai servizi sociali  del Comune di Foggia. 

Commenti Facebook