ATM fa dietrofront. Nagni: le lacrime di coccodrillo non ci impressionano, l’azienda impari a collaborare

863

Bene ha fatto l’ATM a far rientrare la situazione relativa alla interruzione di trasporto pubblico locale,  ma  le lacrime di coccodrillo non serviranno né ad evitare che le procedure legali avviate nei loro confronti procedano, né a cambiare la nostra posizione rispetto al quadro economico.Comprendiamo che, ad un certo punto, l’ATM abbia deciso, di fronte ad un ormai sicuro colpo in canna di non sfidare oltremodo la sorte e di non giocare più alla roulette russa. E così, dopo aver chiesto un incontro urgente, anche di fronte all’ottenimento di una convocazione per la giornata di venerdì p.v. , hanno deciso, d’emblée, di anticipare una sorprendente soluzione. Di fronte ad una Regione Molise ferma e decisa a non cedere ai ricatti la società di servizi ha forse compreso che l’atteggiamento da bulli di periferia non porta lontano. Detto questo, mi auguro che alla convocazione di venerdì chi rappresenta l’azienda lasci a casa la boria, arrivi  con vero spirito di collaborazione e con la consapevolezza di non essere migliori degli altri.
L’Assessore Pierpaolo Nagni

Commenti Facebook