Applicato il Codice etico: Scarabeo sospeso dal PD

590

Chiarezza e onestà nel partito e nelle istituzioni. Le dimissioni di Scarabeo aiutino a farla! Per se stesso, secondo il corso della magistratura alla quale ora passano la mano gli inquirenti che hanno condotto le indagini con correttezza, e nell’interesse pubblico. Infatti, se nessuno può considerarsi colpevole fino al terzo grado di giudizio; tuttavia è chiaro che chi fa politica debba essere assolutamente estraneo a capi di imputazione come quelli presentati questa mattina dalla Guardia di Finanza. Attendiamo quindi di comprendere ulteriori dettagli, anche relativi ad eventuali ulteriori sanzioni accessorie previste dall’ordinamento. Ed esprimiamo la più ampia fiducia negli organi giudicanti, certi che faranno bene il loro lavoro”. Questo il primo passaggio di valutazione politica ferma espressa dalla segreteria regionale del PD Molise, riunitasi d’urgenza nel pomeriggio a Campobasso.

“Per quello che riguarda il partito – prosegue la nota diramata alla fine dell’incontro – la segreteria propone il deferimento immediato di Scarabeo alla commissione regionale di garanzia per adottarne la sospensione. Le regole del Pd al riguardo sono chiare e le applicheremo in modo trasparente”. L’art. 10 del regolamento di garanzia prevede infatti che “L’iscritta o l’iscritto sottoposto a procedimento penale è sospeso cautelativamente dal partito dal giorno in cui è stato emesso contro di lui un provvedimento di restrizione della libertà personale”. “Resta ferma l’ipotesi di autosospensione – aggiunge la segreteria – che ovviamente auspichiamo”.

Procederà su tutti questi aspetti a operare ogni passaggio direttamente la Commissione regionale di garanzia. “E’ necessario ora un rilancio ancora più incisivo dell’azione del PD – conclude la segreteria -, fatto di militanti, iscritti, amministratori a tutti livelli, che dei valori di onestà e dedizione alla cosa pubblica fanno la propria azione quotidiana e che invitiamo a fare ancora di più squadra. Ben oltre i singoli comportamenti, esiste un corpo sano e forte, che viene da lontano e che ha una strada e una storia da proseguire e difendere con orgoglio e passione. Non per un singolo caso, da accertare, riterremmo ammainata la bandiera della questione morale, che ha sempre contraddistinto la nostra storia. Speriamo, infatti, per Scarabeo che le accuse mosse in fase di indagini non vengano comprovate e che risulti estraneo a quanto imputato. Tuttavia va comunque aperta una fase per una profonda riflessione sulla struttura del sistema politico. Il PD deve essere protagonista nel rilanciare questa riflessione, in Molise come in Italia, e deve approntare sistemi che garantiscano una gestione della classe dirigente più efficiente ed eticamente fondata”.

Commenti Facebook