Sospensione ricoveri, Aida Romagnuolo: ‘si garantisca il diritto alla salute a tutti i molisani’

147

Il nosocomio Cardarelli di Campobasso, unico ospedale Covid del Molise, si trova in una situazione di estrema criticità. Gran parte dei reparti sono riservati ai pazienti contagiati dal Coronavirus. Una condizione che si somma alle difficoltà degli ultimi giorni, quando il direttore sanitario, della struttura di Tappino, è stato costretto, a causa di sovraffollamento al Pronto Soccorso, a procedere al blocco dei ricoveri ordinari presso il medesimo ospedale. Fatti che non si esclude possano verificarsi anche al San Timoteo di Termoli.

“Purtroppo – ha ribadito la consigliera regionale Aida Romagnuolo – la pandemia ha reso insostenibile l’attività lavorativa dei medici e degli infermieri soggetti a una notevole pressione, considerando l’afflusso elevato di pazienti da gestire e la mancanza di posti letto. Tuttavia, l’assistenza sanitaria deve essere garantita in maniera continua. Lo stesso art. 32 della Costituzione italiana ‘tutela e garantisce il diritto alla salute e l’uniformità di trattamento su tutto il territorio nazionale’. La Regione Molise, quindi, deve fare quanto nelle proprie possibilità e competenze per garantire ai pazienti interessati il ricovero nelle strutture sanitarie regionali. A tal proposito – ha concluso Romagnuolo – ho presentato una mozione impegnando il Presidente della Regione Molise, Donato Toma, ad un tempestivo interessamento presso le strutture competenti, al fine di scongiurare ulteriori blocchi, garantendo a tutti i cittadini molisani il diritto alla salute”.

Commenti Facebook