Romagnuolo: tra i furbetti del vaccino forse anche politici, interrogazione in Consiglio Regionale

148

“Sembrerebbe che ad usufruire nel Molise della somministrazione dei vaccini e, in questo momento non ne avevano diritto, tra i 947 beneficiari ci sarebbero stati anche alcuni noti politici a livello regionale ma anche qualche sindaco con i suoi amministratori e sempre con parenti, amici e compari. La voce circola da giorni nel Molise e a volte, a pensare male ci si indovina”.

È quanto dichiarato dal consigliere regionale di Fratelli d’Italia Aida Romagnuolo. Come Consigliere Regionale del Molise e soprattutto come cittadina molisana, ha continuato Romagnuolo, vogliamo, anzi pretendiamo sapere subito, nomi e cognomi di chi ha vergognosamente usufruito di un privilegio a discapito degli ammalati, degli anziani e degli aventi diritto in questa prima fase che nel Molise ne sono tantissimi.

Oggi stesso, ha proseguito Romagnuolo, presenterò una mia interrogazione al Presidente della Giunta Regionale, perché l’Asrem fornisca tutte le dovute spiegazioni e documentazioni, anche in vista della seconda dose somministrata o ancora da somministrare agli stessi raccomandati.

Penso, ha concluso Romagnuolo, che bisognerà fare piena luce su questa oscura e vergognosa vicenda, con la speranza e l’auspicio, perché stenterei a crederci, che tra i non dovuti beneficiari non incappiamo nel solito furbetto che potrebbe annidarsi anche tra i banchi del  Consiglio Regionale.

Se ciò corrispondesse al vero, sarebbe l’ulteriore, l’ennesima sconfitta dei molisani. Per il bene del Molise non tacerò.

Commenti Facebook