Rinovo dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, Di Lisa: disponibilità ad una completa, generosa e gratuita collaborazione

147

In occasione del rinnovo di metà Legislatura dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, e della rielezione del Presidente Salvatore Micone, il Presidente dell’Associazione ex Consiglieri regionali, Gaspero Di Lisa, ha inteso inviare al Presidente dell’Assemblea legislativa una missiva nella quale, oltre ad esprimere le congratulazioni di tutti gli associati per il risultato conseguito, ha auspicato il pieno raggiungimento degli obiettivi espressi nel discorso di insediamento.

Nello stesso, infatti, si manifestava –ricorda Di Lisa- la consapevolezza “di avere dinanzi a sé trenta mesi di lavoro intenso, per riportare l’Assemblea Legislativa ai livelli, che come prevede la Costituzione competono al Consesso”.
Parimenti viene valutata dall’Associazione ex Consiglieri regionali altamente qualificante la dichiarazione del Presidente Micone “di voler dare al Consiglio “rilevanza nuova” riguardo alla politica della prospettazione dello sviluppo e del sistema socio-culturale-economico, reclamato da tanta parte della pubblica opinione”.


Tali espressioni – scrive ancora Di Lisa– sono condivise dagli ex Consiglieri regionali associati, per la semplice ragione che tutti vogliamo tornare a sperare in una Regione efficace ed efficiente nella sfera legislativa, che riesca a dare risposte alle difficile situazione attuale, chiamando ciascuno a fare la propria parte.


Di Lisa quindi, ribadendo la disponibilità ad una completa, generosa e gratuita collaborazione, mettendo a disposizione le esperienze e le conoscenze maturate, si dice certo questa Presidenza saprà confidare, oltre che nella personale convinzione, nella crescita culturale, politica, democratica e sociale conseguita dalla generalità dei cittadini, che considera la Costituzione, lo Statuto e i Regolamenti derivanti le vie maestre della democrazia.


“La Sua autorevolezza –conclude il Presidente Di Lisa- si misurerà con il rispetto dello Statuto! Toccherà l’apice del livello, se almeno darà corso e attuazione ai PRINCIPI riportati nel TITOLO I del “patto con i molisani” lo STATUTO.

Commenti Facebook