Roma, non si fermano al posto di blocco: 8 persone travolte dall’auto in fuga, una è morta

830

Inseguiti dagli agenti hanno falciato passanti e motociclisti. Quattro i feriti gravi. Contuso anche un poliziotto. Fermata una dei tre nomadi ricercati dalla polizia che hanno seminato il panico nelle vie del quartiere Boccea. I testimoni: “Una scena apocalittica”. La procura procede per omicidio volontario
di FEDERICA ANGELI e VIOLA GIANNOLI   da roma.repubblica.it

Inseguimento, feriti e una donna morta a Roma nel quartiere di Boccea. Tre persone di origine rom, tra cui una ragazza di 17 anni poi fermata, non si sono fermate a un posto di blocco della polizia. Da lì è iniziata la loro fuga, inseguiti dagli agenti. Per sfuggire alla cattura da parte delle forze dell’ordine hanno investito con l’auto lanciata a folle velocità tutti i pedoni che si trovavano sulla loro strada seminando il panico tra le vie del quartiere. Falciata e uccisa sul colpo mentre attraversava la strada una donna di nazionalità filippina, morta a 44 anni sull’asfalto nel terribile impatto. Almeno otto le persone ferite, tre in condizioni più gravi nei pressi della fermata metro Battistini. Alcuni di loro erano a piedi, altri due in sella al loro motorino e sono stati sbalzati via nel momento dello scontro con l’auto che sfrecciava a 180 chilometri orari. Contuso anche un poliziotto durante l’inseguimento.

I passanti si sono trovati davanti una scena drammatica: persone a terra, alcune incoscienti, altre sanguinanti. Sul posto sono accorse numerose ambulanze chiamate dai residenti che hanno trasportato i feriti nei vari ospedali della zona. I primi in codice rosso al policlinico Gemelli e al San Filippo Neri, tutti in codice rosso.: si tratta di un 38enne e una 47enne filippini, una 33enne italiana e una francese di 24 anni. I soccorritori parlano di fratture a braccia, gambe e costole e traumi cranici. Colpite anche altre due italiane di 19 e 29 anni, una seconda giovane francese e un ragazzo moldavo di 22 anni.

I tre fuggiaschi hanno poi abbandonato l’auto, una Lancia Lybra grigia intestata a un cittadino di origine rom che avrebbe altre 24 auto, in via Montespaccato e sono fuggiti a piedi. Mezz’ora dopo l’incidente gli agenti hanno bloccato una ragazza di 17 anni, mentre gli altri due sono anche ricercati dalla mobile e dagli agenti del commissariato di Primavalle. La scientifica ha effettuato i rilievi sull’auto che ha il cofano e il lunotto anteriore distrutti. Mentre le volanti degli agenti, nella notte, hanno perlustrato i campi nomadi della zona.

Commenti Facebook