Garrett, il violinista che trascina i giovani con la “classica” debutta con l’Orchestra Sinfonica della Rai

880

A quattro anni ha cominciato a suonare il violino; a dieci ha debuttato con la Hamburger Philharmoniker; a tredici è stato il più giovane violinista a firmare un contratto in esclusiva con la Deutsche Grammophon. È David Garrett, 34 anni, uno dei violinisti di maggior successo internazionale, capace di raggiungere le giovani generazioni con la mescolanza di elementi provenienti dalla musica colta, pop, rock e rhythm-and-blues.   Giovedì 5 marzo alle 21 debutta con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, con una delle più celebri pagine del repertorio violinistico: il Concerto in re maggiore op. 77 per violino e orchestra di Johannes Brahms.  (Continua su Lastampa.it)

Commenti Facebook