“Le panchine della felicità”. Pietrabbondante, il paese dei Sanniti che arride al tempo che passa…

197

Dall’alto delle sue morge dove, forse, il tempo passato ha scatenato una colata di pietre che meravigliosamente si sono adagiate al terreno dando vita ad una delle meraviglie del Mondo ,quale la zona archeologica, gode di una visione paradisiaca tanto da sostenere l’infinita linea, ma labile, tra il passato ed il presente.


Un presente fatto di uomini e donne che non vogliono desistere ne vogliono abbandonare uno dei borghi più belli dell’Alto Molise.
Un paese che vive pochi mesi all’anno ma, di vita intensa e piena di arte, storia, cultura e, proprio spinti da questa voglia di vivere e far vivere la bellezza di un paese che dell’ospitalità fa ulteriore bellezza, un gruppo di amici riuniti nella sigla della Proloco, hanno deciso di dar la possibilità a chiunque ne voglia godere, di sedersi sulla storia. Quella storia più moderna che comunque ha determinato rinascita culturale, rinascita aggregativa con musiche, poesia, prose, romanzi, vita vissuta.


C’è chi vive borghi della musica, della longevità, e chi vuol continuare a crescere e vivere Borghi della Cultura. Questo lo scopo e, magicamente, il paese si veste a festa con decine di panchine colorate e raffiguranti tutto ciò…
Una sensazione che unisce presente e passato , che vive di gioia pura e di sentimento di una Pietrabbondante che non esplica decine di valori ma uno solo che ne racchiude tutto : La Pace !


Una visita è d’obbligo e, la speranza di essere “ copiati “ è davvero tanta….. Che si parte da Pietrabbondante e si riempia il Molise ed i Borghi Italiani di quella Vita che solo i giovani resistenti possono tornare a spargere come le ceneri rigeneratrici affinché la resistenza diventi la Voglia di restare ed essere protagonisti del proprio destino.

Commenti Facebook