Detenzione domiciliare per abuso della professione medica, a carico di un 50enne

513

I Carabinieri di Isernia hanno dato esecuzione a una misura di sottoposizione alla  detenzione domiciliare, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Isernia, per sentenze di condanna divenuta irrevocabile. Un uomo di 50 anni è stato accompagnato presso la propria abitazione per espiare la pena di mesi 5 di detenzione domiciliare per aver abusivamente esercitato, in altra provincia, la professione di medico di famiglia. L’interessato, che non aveva mai conseguito la laurea in medicina,  svolgeva il suo incarico in uno studio medico dove riceveva i pazienti.  

Commenti Facebook